Malazè: è l’ora dei vini dei vulcani

A settembre iniziative a cura del Consorzio Tutela Vini dei Campi Flegrei, Ischia e Capri e dell’Associazione Italiana Sommelier

Grande attesa per la XII edizione di Malazè, l’evento enoarcheogastronomico del territorio flegreo che si svolgerà dal 2 al 19 settembre nel territorio dei comuni di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto, Procida, Giugliano e Napoli. Quattro le sezioni in cui è articolato il programma: Gusto, Miti e Storie, Archeologia e Natura a cui si aggiunge “Malazè dei bimbi” e l’evento speciale di solidarietà di lunedì 4 settembre con “La Bottega & Friends”, nella residenza storica di Villa Avellino a Pozzuoli: festa con la Nuova Compagnia di Canto Popolare e percorso enogastronomico e raccolta fondi destinati ai ragazzi down.

Per quanto riguarda la sezione Gusto, grande spazio ai vini, eccellenza del territorio, con le due doc Falanghina e Piedirosso dei Campi Flegrei. Quest’anno l’attenzione è posta sui vini prodotti in vigne a piede franco, una delle caratteristiche di maggior pregio del territorio.

Si inizia proprio sabato 2 settembre (ore 17,30) con “Il Piede Franco, l’importanza delle radici”, seminario e degustazione sui vini da vigneti a piede franco a cura dell’Ais, l’Associazione Italiana Sommelier – Delegazione di Napoli. Nel corso dell’evento – che si terrà a Maison Toledo in via Pendino san Giuseppe, 18 a Pozzuoli -, sarà presentata la ricerca dell’Università Federico II e di Cantine Astroni sul piedirosso doc dei Campi Flegrei. Seguono banchi d’assaggio con bollicine flegree e le pizze.

Lascia un commento