Alessandro è il primo neonato abbandonato nella culla termica del Policlinico Federico II

Sono oltre tremila i neonati abbandonati in un anno

Napoli, 10 agosto – Si chiama Alessandro ed è il primo neonato abbandonato nella culla termica del Policlinico Federico II di Napoli. Il bimbo – a quanto rende noto l’ospedale – ha circa due settimane di vita, pesa 3 chili e 700 grammi ed è stato lasciato nella culla termica martedì 8 agosto poco prima delle ore 13. Alessandro è affidato alle cure dell’equipe di neonatologia guidata da Francesco Raimondi. Le sue condizioni di salute sono buone e qualora la madre continui a restare ignota, sarà attivata la procedura per l’adozione.

Il progetto si chiama “Ninna-ho” e si propone di dotare gli ospedali di una culla termica per accogliere i neonati abbandonati. Secondo il ministero pari opportunità sono oltre tremila gli abbandoni in un anno.

La culla termica è stata inaugurata al Policlinico federiciano nel 2008 ed è posizionata presso l’ingresso della struttura ospedaliera di via De Amicis. La culla, la cui apertura è comandata da un pulsante, è collegata h24 a una telecamera che rimanda le immagini in un monitor situato nel reparto di Terapia intensiva neonatale. Nel momento in cui qualcuno la apre per lasciarvi un bimbo, in reparto scatta immediatamente un segnale d’allerta.

Lascia un commento