De Laurentiis sicuro: “Lo scudetto sarà nostro”. Poi arriva la smentita del Napoli e la controsmentita dell’Ansa

La SSC Napoli smentisce che il patron abbia mai parlato con l’Ansa, rilasciando dichiarazioni sul mercato azzurro. L’agenzia stampa, con la controsmentita, chiarisce che quelle parole sono state pronunciate da De Laurentiis in un negozio

Napoli, 14 agosto – “Lo scudetto sarà nostro. Saremo la squadra da battere. Si accettano scommesse. E se la squadra supererà il turno preliminare di Champions non sarà ceduto nessuno. Anzi, farò un sacrificio per Federico Chiesa, anche se i viola chiedono 40 milioni”. Sarebbero queste le parole pronunciate dal presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, secondo l’agenzia Ansa. Pronta la smentita della società: “Il Napoli smentisce categoricamente che il Presidente Aurelio De Laurentiis abbia parlato con l’Ansa da Filicudi. In queste dichiarazioni De Laurentiis avrebbe detto che ‘il Napoli vincerà certamente lo scudetto’ addirittura ‘accettando scommesse’. Addirittura De Laurentiis avrebbe parlato dell’acquisto di Chiesa fissandone anche il prezzo”.

Frasi quelle riportate dall’Ansa, che hanno fatto non poco arrabbiare la Fiorentina, proprietaria del cartellino del talentuoso attaccante. “In merito alle dichiarazioni rilasciate all’Ansa dal Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, ACF Fiorentina precisa di non aver mai discusso la cessione di Federico Chiesa per 40 milioni o altre cifre, né di aver mai mostrato l’intenzione di privarsi del calciatore”, ha scritto la società viola in un comunicato ufficiale.

Alla fine, il chiarimento sulla vicenda, è arrivato dalla controsmentita dell’Ansa. L’agenzia stampa ha chiarito che il presidente del Napoli “è in questi giorni a Lipari (non a Filicudi come scritto in precedenza)” e che “De Laurentiis ha parlato mentre era in un esercizio commerciale e si è prestato per una foto ricordo con il figlio del titolare del negozio, che festeggiava il compleanno”.

Lascia un commento

20 − diciotto =