Inchiesta appalti Consip: Alfredo Romeo è libero, il Riesame annulla la misura cautelare

L’imprenditore campano era ai domiciliari a Napoli

Roma, 16 agosto – Il Tribunale del Riesame di Roma ha annullato la misura cautelare nei confronti dell’imprenditore Alfredo Romeo, che era stato arrestato il primo marzo scorso dai carabinieri e dalla guardia di Finanza in relazione ad un episodio di corruzione nell’ambito dell’inchiesta Consip (vai all’articolo).

Nel filone d’inchiesta romana risultano indagati l’allora sottosegretario Luca Lotti, il generale dell’Arma Tullio Del Sette e il padre dell’ex premier, Matteo Renzi, Tiziano.

Il Riesame ha disposto la conseguente liberazione di Romeo che si trovava a Napoli agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

2 × 1 =