Codice rosso all’ospedale Loreto Mare, 23enne muore dopo attesa di 4 ore

Attesa per trasferimento in altro ospedale fatale per “inosservanza ai più elementari doveri professionali”

Napoli – Ricoverato in codice rosso, aspetta quattro ore per essere trasferito in un altro ospedale per l’esecuzione di una angioTac. Ore che sarebbero risultate fatali per un 23enne che, a Napoli, è morto il giorno dopo il ricovero.

E’ quanto rende noto il consigliere regionale della Campania, Francesco Borrelli che diffonde la denuncia presentata dal responsabile del Pronto Soccorso del Loreto Mare Alfredo Pietroluongo dove, tra l’altro, si legge che si è verificata una “inosservanza ai più elementari doveri professionali”.

Intanto monta a Napoli la polemica per la decisione del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, di aumentare la retribuzione annua dei dirigenti Asl con importi tra i 10mila e i 15mila euro (lordi),  aumento non giustificato dai risultati – dicono le opposizioni (vai all’articolo).

Lascia un commento