Paupisi, grande affluenza al 44° Festival dei Sapori e degli artisti di strada

Oggi ultimo giorno per degustare sua maestà il cecatiello

Grande successo in questi primi giorni per la 44° Sagra del Cecatiello & Festival dei Sapori e degli artisti di Strada in programma a Paupisi in questo fine settimana e fino ad oggi 27 agosto. Un evento organizzato dalla Pro Loco in collaborazione con l’amministrazione e patrocinato dalla Regione Campania e dal Comune di Paupisi.

In queste sere di grande interesse sono l’esposizione di aziende agricole e le degustazioni di prodotti tipici locali come fiori di zucca pastellati, peperoni ripieni, formaggio e crespelle. Insieme naturalmente agli spettacoli degli artisti di strada. Sono state allestite anche mostre di antiquariato, di artigianato e
degustazione di vini. Gli stand enogastronomici, aperti dalle ore 19,30 e con più di 2 mila posti a sedere, sono dislocati tra piazza IV Novembre, piazza Roma e largo G. De Marco dove oltre ad apprezzare i cecatielli si possono gustare padellaccia, bocconcini di vitello con cipolla, montanare, braciola con piselli,
spezzatino e tante altre specialità.

Sono inoltre presenti tre info point nei tre ingressi del paese per l’acquisto di bicchieri per la degustazione e per ricevere tutte le informazioni relative alle specialità enogastronomiche e agli spettacoli degli artisti di strada.

Senza ombra di dubbio il Festival dei Sapori paupisano è uno degli eventi enogastronomici più importanti e conosciuti del sud Italia. Rinomato per la dovizia del suo menù, per la scelta dei prodotti freschi cucinati al momento e a vista, per l’ottimo olio extravergine di oliva utilizzato nelle cucine e l’abbondanza dei vini Aglianico e Falanghina delle terre Paupisane, si propone al visitatore ogni anno migliorato.

Il vero protagonista della kermesse è “sua maestà” il cecatiello: una tipica pasta lavorata a mano e condita con ragù di carni scelte di produzione locale. Nella preparazione dei cecatielli, la cultura popolare ha combinato le risorse locali in una formula semplice: grano maturato al sole, acqua pura di fonte e capacità di scegliere il momento climatico più adatto per stendere le sfoglie ed asciugare il cecatiello all’aperto. Infatti, la fase dell’asciugatura richiede grande abilità, e per questo motivo i passaggi più delicati sono sempre affidati alla cura delle massaie più esperte.

La partecipazione a questo evento è altamente raccomandata non solo per il ricco programma di degustazioni ma anche perché rappresenta l’occasione di visitare e di conoscere una terra ricca di storia e di tradizioni. Paupisi, infatti, rientra nel territorio del Parco Regionale Taburno-Camposauro, che oltre a vantare aree boschive rigogliose si distingue per la sua economia agricola basata principalmente sul settore vitivinicolo ed oleario.

“Rinnovo pertanto l’invito – afferma il Presidente della Pro Loco, Dario Orsillo – a venire a Paupisi per vivere un’esperienza unica all’insegna dell’ottimo cibo, del sano divertimento, della bellezza e della vera ospitalità”.

Per informazioni: cell. 328.3773867 – www.comune.paupisi.bn.it

Lascia un commento

3 − uno =