Regione Campania, trasporto gratis per gli studenti e 350 assunzioni in Eav

Piano della Regione da 20 milioni di euro per assicurare trasporto gratuito agli studenti di medie inferiori, superiori e università che si trovano in difficoltà economica. De Luca: “Siamo la Regione che pur avendo metà del pil della Lombardia ha fatto questa scelta, l’unica Regione in Italia”

Napoli, 6 settembre – “Un servizio di civiltà per il diritto allo studio. Siamo la Regione che pur avendo metà del pil della Lombardia ha fatto questa scelta, l’unica Regione in Italia”. Lo ha affermato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, annunciando un piano da 20 milioni di euro per assicurare nell’anno 2017-2018 trasporto gratuito agli studenti di medie inferiori, superiori e università che si trovano in difficoltà economica. Secondo il presidente della Giunta regionale, visto che l’anno scorso si è arrivati a 90mila tessere, quest’anno si toccheranno i 100mila abbonamenti.

“È una iniziativa di cui siamo sinceramente orgogliosi, che permette il trasporto gratuito per gli studenti delle scuole medie inferiori, superiori e delle università che hanno una distanza tra casa e scuola superiore a 1 chilometri e un reddito Isee non superiore a 35mila euro annui”, ha spiegato De Luca. “Comprendiamo in pratica quasi tutte le famiglie campane – ha aggiunto –. Provate a immaginare una famiglia che ha due ragazzi che vanno a scuola con un costo medio dell’abbonamento di 320 euro, cosa che significa spendere sui 650 euro. Questo – ha sottolineato – decide a volte la possibilità o meno di mandare a scuola un ragazzo e una ragazza, è dunque una misura di grandissimo valore sociale”.

De Luca ha anche annunciato l’intenzione di assumere 350 unità in Eav. Parlando delle difficoltà del trasporto pubblico in Campania, il presidente della Giunta regionale ha detto: “Come Regione abbiamo competenza sull’Eav e la Circumvesuviana”. “Siamo soddisfatti perché abbiamo risanato l’azienda”, anche se “abbiamo una difficoltà su aziende che sono di proprietà di altri Enti come quelle del Comune di Napoli e della Città Metropolitana di Napoli”, ha ammesso De Luca a margine della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa. “Per queste aziende – ha aggiunto – sarà necessario fare dei piani industriali credibili, per risanare i bilanci e mettere ordine anche nell’organizzazione interna delle stesse”.

FOTO: tratta da ilvelino.it

Lascia un commento

cinque − due =