#VentiRighe – Uragani e terremoti. Madre natura, o natura matrigna?

Madre natura, o natura matrigna, questo il dilemma che credenti e atei dibattono senza venirne a capo

Le imperfezioni del nostro pianeta sono però vistose. Ghiaccio ai poli, terre bollenti, aride, inutilmente sabbiose in Africa e non solo, devastanti inondazioni, terremoti, tsunami, uragani, drammatiche siccità. Poteva far meglio chi dicono che abbia creato l’Universo? L’ultimo insulto sconvolge per vie senza nesso tra loro, ma ugualmente distruttive, il centroamerica, con venti di 300 chilometri-ora che spazzano ogni cosa al loro passaggio. A proposito, Trump dichiara “Sono molto preoccupato, venti mai visti”. E ci si chiede come osi dopo aver rifiutato di sottoscrivere il progetto mondiale per la riduzione dei gas tossici nell’atmosfera, responsabili dei mutamenti climatici.

Il Messico, la terra che Trump vorrebbe chiudere nella morsa di un muro lungo l’intero confine degli Usa, è squassato da un terremoto di terrificante energia: otto punto quattro. Le previsioni degli esperti, “Onde alte tre metri”, azionano l’allarme tsunami. Allerta in Messico, Guatemala, El Salvador, Costa Rica, Nicaragua, Panama, Honduras e Ecuador. Si temono molte vittime in Chiapas, epicentro del sisma. Spaventa il precedente del terremoto, magnitudo 8.1, che nel 1958 provocò diecimila morti.

Si poteva far meglio nel progettare e realizzare la vita sulla Terra?

Lascia un commento

4 × 3 =