Napoli-Benevento. A distanza di anni torna un derby campano in serie A

L’ultimo derby regionale disputato dal Napoli in A fu quello con l’Avellino: era il 14 febbraio 1988 e finì 4-0 per Maradona e compagni. La banda Sarri affronterà la formazione sannita, neopromossa in A, domani a partire dalle ore 15. Previsti oltre 45mila spettatori al San Paolo

Napoli, 16 settembre – Dopo la delusione per il risultato maturato nella prima gara di Champions League contro lo Shakhtar, che mercoledì scorso ha battuto il Napoli 2-1, gli azzurri scenderanno in campo al San Paolo domani alle ore 15 per la gara con il Benevento. Torna per la prima volta dopo anni un derby campano nella massima serie del campionato italiano: l’ultimo disputato dagli azzurri in A fu quello con l’Avellino. Sono passati 29 anni e mezzo, era il 14 febbraio 1988 e quella gara finì 4-0 per il Napoli, grazie ai gol di Renica, Francini, Maradona e Romano. Ora nel catino di Fuorigrotta si presentano i sanniti, il cui obiettivo stagionale è la salvezza, ma che devono fare i conti con un inizio di stagione difficile. Infatti, dopo tre giornate di campionato il Benevento è l’unica squadra a non aver fatto punti. La squadra di Baroni si dà da fare, ma ha problemi ad andare in rete. Un difetto sul quale i sanniti dovranno lavorare, se vogliono centrare la salvezza. Dall’altra parte c’è il Napoli, che può considerare la sconfitta al Metalist Stadium con lo Shakhtar solo un incidente di percorso. Probabilmente, dopo un preliminare superato agilmente e tre gare di campionato vinte convincendo, la banda Sarri paga la mancanza di forma di alcuni giocatori, Marek Hamsik su tutti, che potrebbe partire titolare per poi lasciare spazio a Rog nella ripresa. In Ucraina il Napoli ha regalato un tempo di gioco agli avversari e Sarri probabilmente ha sbagliato formazione, salvo poi correre ai ripari con dei cambi nella ripresa: un errore da non ripetere, a partire dalla gara di domani col Benevento. Far rifiatare chi ha giocato di più sarà fondamentale, anche in vista della partita infrasettimanale con la Lazio.

Solito 4-3-3 per il Napoli di Sarri, che potrebbe effettuare un mini turnover. In difesa Albiol e Maksimovic, con ai lati Maggio e Ghoulam. A centrocampo Allan, Jorginho e Hamsik. In attacco Milik al centro, con Mertens a sinistra e Callejon a destra.

Baroni deve rinunciare a Costa, Ciciretti, Iemmello e D’Alessandro. Nel 4-4-2 del tecnico spazio a Lucioni ed Antei al centro della difesa, con Venuti e Letizia ai lati. A centrocampo Cataldi e Memushaj al centro, con Di Chiara e Lazaar esterni. In attacco Armenteros e Coda.

Probabili formazioni:

NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Maksimovic, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Milik, Mertens. All. Sarri

BENEVENTO (4-4-2): Belec; Venuti, Lucioni, Antei, Letizia; Di Chiara, Cataldi, Memushaj, Lazaar; Armenteros, Coda. All. Baroni

ARBITRO: Irrati di Pistoia

Lascia un commento