Al via il “Birra Village” in Terra di Lavoro

Una quattro giorni “a tutta birra” a due passi dalla splendida Reggia vanvitelliana

Tre seminari, una “cotta” pubblica ma anche musica dal vivo ed esibizioni teatrali ed artistiche. E’ quanto inserito nel cartellone del “Birra Village – Terra di Lavoro”, il primo promosso dai Giovani Lab della Bcc Terra di Lavoro San Vincenzo de’ Paoli, main partner della manifestazione, in programma a Parco Maria Carolina.

La “cittadella” del gusto aprirà i battenti giovedì 21 settembre alle 19. Alle 20,30 ci sarà l’esibizione del gruppo casertano Daudia a cui seguiranno le incursioni teatrali della Mansarda. Alle 21,30 concerto con Tommaso Primo.

Venerdì 22 settembre, invece, alle 20 ci sarà il primo seminario “Beerscovery” con Simone Cantoni, uno dei più importanti divulgatori birrari in Italia, giornalista pisano con la passione per la birra, ma conoscitore del “mondo del gusto” a 360°: sommelier Fisar, degustatore del formaggio (Onaf) e della birra, come docente, redattore di guide (Slow Food) e giudice in concorsi nazionali. Alle 21,30 concerto di Luca Sepe seguito dalle incursioni teatrali della Mandarda. Alle 22,30 chiuderanno la serata i ritmi cubani di Giovanni Imparato.

Sabato 23 settembre il “Birra Village” aprirà alle 12 con un dj set di accoglienza ed esibizioni artistiche varie. Alle 19 si terrà il secondo seminario “Beerscovery” con Simone Cantoni. Alle 21 prevista l’esibizione dei Taranterrae mentre chiuderà la serata un il deejay Bravo.

Domenica 24 settembre, infine, si replicherà l’apertura mattutina alle 12. Alle 15 è prevista la cotta pubblica di birra, a cura dei Southern Homebrewers, con gli appassionati che potranno assistere alla produzione di birra artigianale. Alle 19 ci sarà il laboratorio “Alla conquista del gusto” a cura di Eric Novelli, degustatore, collaboratore alla Guida Slow Food e a Fermento Birra, ci condurrà per mano al gioco a premi della degustazione alla cieca con presenza del birraio. In serata ancora musica con Tonia Cestari, alle 20,30, e La Maschera, alle 21,30 che chiuderanno la kermesse.

Una vera e propria fiera, alla prima edizione nel capoluogo, che mira a diventare un riferimento nel panorama brassicolo nazionale ed internazionale. Saranno 15 i birrifici che esporranno, con circa 150 birre artigianali differenti, ed avranno l’opportunità di instaurare rapporti con distributori locali grazie ai momenti business to business previsti.

Non solo. L’evento mira anche a promuovere il territorio e le sue eccellenze con la scelta di partner tecnici rigorosamente casertani come CeGusto per il settore food, La Quinta Pinta per la selezione dei birrifici, Reggia Hotel per l’ospitalità e l’incoming dei diversi operatori, Reggia Travel per la promozione turistica. Insomma una manifestazione che nasce con la mission ambiziosa di diventare un vero e proprio appuntamento annuale di promozione del territorio.

Lascia un commento