Festa della mela annurca, un omaggio alla regina delle mele

I volontari della Pro Loco “Valle” pronti a spegnere le 25 candeline per la “Festa della Mela di Valle di Maddaloni”

La “Festa della Mela di Valle di Maddaloni” dopo 25 anni di passione, lavoro e ricerca della tradizione, può considerarsi matura. Un quarto di secolo che ha visto la Pro Loco “Valle” al fianco di associazioni, amministrazioni, movimenti, gruppi e tante cittadini, protagonista di lotte e manifestazioni che hanno segnato la storia del paese. Lo dimostra il programma di quest’anno notevolmente arricchito nell’offerta rivolta agli ospiti, singoli, gruppi e famiglie, oltre che agli appassionati, con un’occhio sempre più attento al mondo del food.

I festeggiamenti inizieranno il 13 ottobre quando un convegno dedicato all’agricoltura sociale e alle eccellenze territoriali per lo sviluppo locale aprirà le danze di questa nuova edizione targata Pro Loco “Valle”.

Tra stand enogastronomici, spettacoli folkloristici, musiche tradizionali ed opere teatrali, protagonista indiscussa sarà la mela annurca in tutte le salse; a lei saranno anche dedicathe visite guidate ai melai e per lei saranno creati itinerari turistici volti alla conoscenza del territorio da parte degli ospiti: dalla maestosità dell’Acquedotto Carolino (Patrimonio UNESCO), alla storia del borgo di Valle di Maddaloni, ricco di testimonianze storiche.

Non mancheranno attrazioni per i più piccoli grazie agli accampamenti medioevali d agli artisti cistercensi presenti lungo il percorso e, per gli amanti dei motori, domenica 15 ottobre, a partire dalle ore 09.00, un raduno di auto e moto d’epoca invaderà le strade del paesino.

Per gli appassionati di foto, invece, saranno allestite due mostre fotografiche, mentre la Seconda Rassegna Corale “Pro Loco Valle”, andrà in scena sabato 14 ottobre nella Parrocchia San Pietro Apostolo richiamando tutti coloro interessati al bel canto.

Lascia un commento

2 + 20 =