Tragedia a Napoli, donna cade dal balcone nel tentativo di sfuggire ad un incendio

Scena ripresa da passanti, soccorsi rallentati da auto in sosta

Napoli, 15 ottobre – E’ accaduto questa notte intorno alle 4,30 in vico Lorenzo Giustiniani, nel borgo Sant’Antonio Abate a Napoli. Una donna di nazionalità russa, di 57 anni è morta cadendo nel vuoto dal terzo piano nel tentativo di sfuggire alle fiamme di un incendio divampato nel palazzo dove viveva. Altre tre persone sono rimaste intossicate.

La vittima era uscita sul balcone, in preda al panico, per sfuggire alle fiamme che devastavano l’appartamento. Quando le fiamme hanno raggiunto la donna, si è calata aggrappandosi alle inferriate del balcone finchè non ce l’ha fatta a reggersi ed è caduta nel vuoto, morendo nell’impatto al suolo. La scena è stata ripresa dai vicini Nel frattempo i vigili del fuoco tentavano di raggiungere il posto ma sono stati rallentati nel percorso da paletti e da auto in sosta.

Non sono ancora chiare le cause del rogo, che si è esteso in breve tempo. Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco. Sul posto è intervenuta la polizia di Stato. Inutili i soccorsi, la donna è deceduta nell’impatto al suolo. Nel vicolo gli edifici sono addossati l’un l’altro, quindi l’incendio ha danneggiato anche uno stabile vicino.

Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco. Sul posto è intervenuta la polizia di Stato. Inutili i soccorsi per la donna, che è deceduta nell’impatto al suolo. Nel vicolo gli edifici sono costruiti uno a ridosso dell’altro, quindi l’incendio ha danneggiato anche lo stabile vicino. In attesa delle verifiche di agibilità, le 15 famiglie residenti nelle due palazzine sono state sgomberate.

Lascia un commento

20 − 14 =