Tav Afragola, carabinieri alla ricerca di rifiuti tossici sepolti nel parcheggio

Iniziati i carotaggi dopo sequestro dell’area disposto dalla procura


Afragola, 17 ottobre – I Carabinieri forestali hanno avviato i carotaggi nel terreno del parcheggio ovest della stazione Tav di Afragola, disposti dalla Procura di Napoli Nord che nel luglio scorso decise il sequestro probatorio del’area.

L’ipotesi dei pm – l’aggiunto Domenico Airoma e il sostituto Giovanni Corona – è che al di sotto dell’area di sosta siano stati interrati illecitamente dei rifiuti, di natura da definire, come accaduto in varie zone del Napoletano e del Casertano nei decenni scorsi.

Già pochi giorni dopo l’apertura i carabinieri chiusero il bar e il parcheggio della stazione per irregolarità amministrative, in quanto mancavano le necessarie autorizzazioni. La stazione, realizzata su progetto dell’archistar Zaha Hadid, è stata inaugurata a giugno dal premier Gentiloni.

Lascia un commento

tredici − due =