Genoa-Napoli 2-3. Gli Azzurri espugnano Marassi e sono di nuovo in vetta alla classifica

Il Napoli domina la gara ma rischia la rimonta nel finale. Due volte Mertens per la banda Sarri, che ringrazia anche per un autogol di Zukanovic. Nel Genoa vanno a segno Taarabt e Izzo

GENOA (4-4-2): Perin; Izzo, Rossettini, Zukanovic; Lazovic, Rigoni, Miguel Veloso (dal 15′ s.t. Omeonga), Bertolacci (dal 39′ s.t. Pandev), Laxalt; Galabinov (dal 18′ s.t.Lapadula), Taarabt. All. Juric.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik (dal 39′ s.t. Allan); Callejon (dal 26′ s.t. Rog), Mertens, Insigne (dal 45′ s.t. Giaccherini). All. Sarri.

MARCATORI: Taarabt (G) al 4′, Mertens (N) al 14′ e al 30′ p.t.; aut. Zukanovic (G) al 15′ s.t, Izzo (G) al 31′ s.t.

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo

Genova, 25 ottobre – Allo Stadio Marassi il Napoli batte 3-2 il Genoa, grazie a una doppietta di Dries Mertens e all’autorete del rossoblù Zukanovic. Gli Azzurri, con questa vittoria, sono di nuovo in vetta alla classifica, a più 2 dall’Inter e a più 3 da Juventus e Lazio. Dopo un avvio di gara complicato, la banda Sarri sale in cattedra ed è padrone del gioco fino al 75′, quando il rossoblù Izzo trova il gol del 3-2. Dopo aver dominato la gara, il Napoli è costretto a un quarto d’ora di sofferenza, ma stringe i denti e porta a casa i 3 punti. Arriva una vittoria importante per la classifica, su un campo storicamente ostico come il Marassi. È stata una prova di resistenza, il Napoli l’ha superata.

Maurizio Sarri concede un turno di riposo a Jorginho, Allan e Albiol: dentro Diawara, Zielinski e Chiriches. La decima giornata di serie A inizia in salita per il Napoli, che al 4′ minuto di gioco si ritrova sotto di un gol per mano di Taarabt, autore di un gran destro che Reina può solo guardare. Al gol del centrocampista rossoblù risponde Mertens al 14′ con un calcio di punizione magistrale. Il Napoli diventa padrone del gioco e al 30′ trova anche il raddoppio: lancio lungo di Diawara per Mertens, con quest’ultimo che la piazza nel sette, creando una traiettoria imparabile per Perin.

Gli Azzurri, nel corso del primo tempo, hanno altre occasioni per aumentare il vantaggio, ma le sprecano malamente. Reina, invece, si rende protagonista di una grande parata su Lazovic ed evita il pari del Genoa.

Nel secondo tempo il Napoli prova a mettere la partita in ghiaccio. Bisogna aspettare il 60′ per il 3-1 della banda Sarri, siglato grazie alla deviazione decisiva del genoano Zukanovic su tiro-cross di Mertens. Il tris sembrerebbe poter bastare, ma non è così: a Rugani viene concesso un cross in area per Izzo, che va di testa e infila Reina. Ad attendere il Napoli c’è un quarto d’ora di sofferenza: il triplice fischio è una liberazione per Mertens e compagni, che grazie a questa vittoria ritrovano la testa della classifica.

FOTO: tratta da corrieredellosport.it

Lascia un commento

venti − dieci =