Al rione Sanità il laboratorio di arte e cultura come presidio di legalità

Torna il progetto dell’associazione Napoli inVita sostenuto con i fondi dell’Otto per Mille della Chiesa Valdese in collaborazione con Delirio Creativo, Crescere Insieme Onlus e l’Istituto Maestre Pie Filippini

Torna al Rione Sanità il “Laboratorio di artigianato, tradizioni e creatività” in una versione 2.0. Tante le novità del progetto dell’associazione “Napoli inVita – Persone Idee Opere per lo sviluppo sociale della Città” sostenuto con i fondi dell’Otto per Mille della Chiesa Valdese in collaborazione con “Delirio Creativo”, “Crescere Insieme Onlus” e l’Istituto “Maestre Pie Filippini”.

In primis verrà allargato l’ambito territoriale di riferimento al quale proporre le iniziative laboratoriali che si estenderà a tutta la Municipalità 3 di Napoli, che raggruppa i quartieri Stella e San Carlo all’Arena per una popolazione residente pari a più di 100.000 abitanti.

Le attività laboratoriali (artigianato della ceramica e presepiale, artigianato della carta e legatoria, teatro e musica, fotografia) verranno arricchite e si estenderanno anche alla conoscenza esperienziale del territorio (“laboratorio outdoor”).

Infine, il laboratorio acquisterà una seconda sede. Oltre agli spazi dell’associazione no profit “Crescere Insieme” (piazzetta San Vincenzo alla Sanità, 25) dove si svolgeranno i corsi di artigianato della ceramica e presepiale ed il laboratorio doposcuola, ci saranno quelli dell’Istituto “Maestre Pie Filippini” (vico S. Maria della Purità, nei pressi di via S. Teresa degli Scalzi) che ospiteranno le attività teatrali e musicali ed il corso di artigianato della carta.

L’offerta formativa – Il Laboratorio mette gratuitamente a disposizione dei ragazzi 4 tutor per le attività artigianali (230 ore di tutoraggio), 2 per la “Fototeca popolare” (40 ore); 2 per il “Laboratorio outdoor” ed il sostegno all’apprendimento “doposcuola” (80 ore) e 2 per le attività teatrali e musicali (80 ore di tutoraggio). Le attività si svolgeranno nelle ore pomeridiane, da ottobre 2017 a maggio 2018. Ogni tutor sarà a disposizione del gruppo di ragazzi che seguirà per almeno 2/3 ore alla settimana, in giornate prestabilite.

Lascia un commento

diciannove − tre =