Napoli-Milan 2-1. La banda Sarri mantiene la vetta

Per il Napoli a segno Insigne e Zielinski. Gol di Romagnoli per il Milan

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui (dal 20′ s.t. Maggio); Allan, Hamsik (dal 24′ s.t. Zielinski), Jorginho; Insigne, Mertens, Callejon (dal 33′ s.t. Rog). All. Sarri

MILAN (3-4-2-1): G.Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Borini (dal 32′ s.t. Abate), Kessie, Montolivo (dal 40′ s.t. Biglia), Bonaventura; Suso (dal 47′ s.t. André Silva), Locatelli; Kalinic. All. Montella

MARCATORI: Insigne (N) al 33′ p.t.; Zielinski (N) al 28′, Romagnoli (M) al 47′ s.t.

ARBITRO: Doveri di Roma

Napoli, 18 novembre – Al San Paolo il Napoli batte 2-1 il Milan nell’anticipo serale della 13esima giornata di Serie A. Tre punti che permettono agli Azzurri di rimanere in testa alla classifica e allungare momentaneamente il vantaggio su Juventus e Inter, che scenderanno in campo domani. Il Napoli non domina la partita, che pure risulta essere a senso unico per larghi tratti. Il Milan si sveglia nel finale, quando è ormai troppo tardi, accorciando le distanze con Romagnoli. Vittoria meritata per la banda Sarri, che anche questa sera ha dato spettacolo grazie a un sistema di gioco ampiamente collaudato, mentre il Milan deve cercare una qualità di gioco che sembra mancare, in particolare per quanto riguarda il passaggio finale e le conclusioni.

Grande possesso palla nei primi minuti da parte del Napoli. Al 12′ cross di Insigne per la testa di Callejon: Donnarumma devia in angolo. Al 24′ ci prova Mertens dalla lunga distanza, facile la parata per l’estremo difensore del Milan. I rossoneri provano a rispondere con Suso, ma Reina è attento e para. Al 28′ opportunità per il Napoli con Allan, ma il tiro è da dimenticare. Al 32′ ci prova Hamsik, con una conclusione però troppo centrale. Il gol del Napoli arriva al 34′, con Jorginho che serve Insigne sul filo del fuorigioco. Proteste da parte del Milan, ma il gol viene convalidato con il Var. Il Napoli continua ad attaccare a testa bassa, ma il raddoppio non arriva.

Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo, con il Napoli costantemente in attacco. Al 48′ Mertens, a tu per tu con Donnarumma, non riesce a piazzarla nel modo giusto. Al 53′ Jorginho trova Hamsik, ma il diagonale del capitano è troppo telefonato e l’estremo difensore del Milan si oppone agevolmente. I ritmi si abbassano e i rossoneri provano a farsi vedere in attacco, anche se con poco successo. Al 69′ esce Hamsik ed entra Zielinski: il polacco al 72′ trova il gol che ipoteca la vittoria grazie a un grande assist di Mertens. Il Milan si rende pericoloso al 77′ con un tiro di Bonaventura dal limite: Reina si rifugia in angolo. Al 91′ i rossoneri trovano il gol con un tiro al volo di Romagnoli. Gli uomini di Montella non agguantano il pari e il Napoli riparte dopo il pari sul campo del Chievo.

Lascia un commento

quattro − tre =