Torna in carcere l’ex sindaco di Santa Maria Capua Vetere, indagata la deputata Pd Camilla Sgambato

Gare truccate per progetti finanziati dall’Inps e dal Governo, 35 indagati in tutto

Caserta, 24 novembre – Finisce nuovamente in carcere l’ex sindaco di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) Biagio Di Muro, già arrestato nel 2016, mentre rivestiva la carica di primo cittadino, nell’ambito di un’indagine anticamorra.

Oggi a farlo finire in cella è stata invece un’indagine della Procura ordinaria, quella di Santa Maria Capua Vetere, che ne ha chiesto e ottenuto l’arresto dal Gip ritenendolo a capo di un’associazione a delinquere che gestiva, per fini di ritorno elettorale, nomine e appalti nel settore delle politiche sociali, aggiudicando a coop compiacenti progetti finanziati dall’Inps e dal Governo, attraverso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, come l’Home Care Premium, progetto promosso dall’INPS e destinato agli ex dipendenti INPDAP.

Tra gli indagati, 35 in tutto, figura anche l’attuale deputata del Pd Camilla Sgambato (per abuso di ufficio), che risiede proprio a Santa Maria Capua Vetere.

Lascia un commento

diciotto − sedici =