“Oncologia ed Alimentazione”: a Taurasi meeting con esperti, studiosi e istituzioni

Incontro promosso da Fondazione Mare Nostrum, associazione Ofanto Express, associazione Ofantiadi e Fondazione Ottavio Clemente

Taurasi (Avellino) – Che esista un collegamento diretto tra qualità dell’alimentazione ed il rischio di sviluppare patologie tumorali è un’evidenza scientifica che ha, però, bisogno di essere approfondita, studiata e comunicata. Ed è proprio sul tema “Oncologia ed Alimentazione” che si confronteranno esperti, studiosi e rappresentanti delle principali istituzioni sanitarie campane, in un meeting promosso da Fondazione Mare Nostrum, associazione Ofanto Express, associazione Ofantiadi e Fondazione Ottavio Clemente. L’incontro è in programma per venerdì 15 dicembre, alle ore 17,30, presso il Palazzo Ferri-Mazzeo di Taurasi (Avellino), in Piazza del Plebiscito.

Per l’occasione sarà presente Cesare Gridelli, oncologo, primario di Oncologia presso l’Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino e componente del CIV dell’IRCCS “Fondazione G. Pascale” di Napoli, autore del volume “La Cucina Salvavita”.

“Un argomento attuale e sentito al centro dell’incontro che si svolgerà a Taurasi il prossimo 15 dicembre – afferma Lorenzo Mazzeo, presidente della Fondazione Mare Nostrum, dell’Associazione Ofanto Express e dell’Associazione Ofantiadi -. L’oncologia vive in parallelo con le problematiche nutrizionali. Alimentazione come adiuvante, quindi, della prevenzione, gestione e trattamento delle patologie tumorali. Il manuale del professor Gridelli, “La Cucina Salvavita”, offre l’opportunità di dare vita ad un manifesto pubblico, rappresenta un invito ad essere più responsabili con l’obiettivo di tornare ai cibi dell’origine, un invito destinato a tutti quanti vogliono vivere una buona vita”.

Lascia un commento

uno × uno =