Il DAC, Distretto Aerospaziale della Campania, all’“Aerospace & Defence Meetings” di Torino

Unica convention internazionale del settore aerospaziale in Italia

29 novembre – Il DAC, Distretto Aerospaziale della Campania, partecipa all’Aerospace & Defence Meetings di Torino, l’unica convention internazionale del settore aerospaziale che si tiene in Italia e alla quale partecipano oltre 400 stakeholder di 28 Paesi del mondo. Il format fu messo a punto dalla BCI a Tolosa e successivamente esportato in alcuni altri Paesi come gli USA, l’India, la Cina, il Brasile, il Canada, e l’Italia. Si tiene a Torino biennalmente dal 2008.

Settimo al mondo e quarto in Europa, con un fatturato di oltre 6,6 miliardi di euro e una forza lavoro di 33.000 dipendenti con alti livelli di specializzazione, l’industria aerospaziale rappresenta il più grande settore manifatturiero in Italia nel settore dei sistemi integrati ad alta tecnologia.

All’evento Aerospace & Defence Meetings partecipano grandi aziende nazionali e internazionali quali Leonardo, Thales Alenia Space, Avio Aero, UTC Aerospace Systems. “La presenza del DAC all’unico evento italiano di questo tipo, nel settore aerospaziale, tra i pochi nel mondo e con cadenza biennale è una attività importante per l’incontro con gli altri grandi player del settore e l’aggiornamento sulle tematiche di più grande attualità”, ha detto Luigi Carrino, presidente del DAC. “Il Distretto quest’anno partecipa nell’ambito del Piano Export Sud ICE, aggregando circa quindici soci del Distretto. Per il Mezzogiorno partecipano alla convention la Campania e la Puglia”.

“E’ utile ricordare in questa occasione l’importante contributo fornito dall’Accademia Aeronautica di Pozzuoli nell’elaborazione del progetto che portò alla costituzione del Distretto Tecnologico della Campania. Il DAC è probabilmente, l’unico distretto che ha inserito nel proprio statuto un impegno sulle tecnologie duali con un apposito Gruppo di Lavoro e prevedendo risorse specifiche. Infine, – conclude Carrino – gli ottimi rapporti con il Ministro e i vertici dell’Aeronautica Militare hanno costituito un’importante occasione di dialogo nell’interesse del Paese”.

Lascia un commento

uno × quattro =