Ginnastica, bronzo amaro per Cag Napoli in serie C

“Grande effervescenza della ginnastica campana” “nonostante la grave e perdurante emergenza impiantistica regionale” è il commento del presidente regionale della FGI Aldo Castaldo

Si sono svolti a Modena i Campionati Italiani di Serie C 2 Gold maschili della Federazione Ginnastica d’Italia. Tutto era cominciato nel migliore dei modi nelle qualifiche con una straordinaria pole position conquistata dal Cag Napoli, di Massimiliano Villapiano e Antonio Scardapane, capace di totalizzare punti 156,20 e mettere in fila le più blasonate avversarie. Ottimo anche il 7° posto del C.G.A. Stabia di Angelo Radmilovic ed il 14° della Ginnastica Salerno di Alessandra Di Giacomo.

Il giorno dopo, nella finale, le cose non sono andate al meglio per i sodalizi campani, infatti l’entrata in pedana per sorteggio alle 8 del mattino e qualche errore di troppo al corpo libero hanno fatto scivolare il Club partenopeo dal I° al 3° gradino del podio con un totale di 153,35 punti. Tanta amarezza per il sodalizio vomerese che ha visto, così, svanire il sogno tricolore, forse anche in virtù della preparazione rifinita fuori dalle mura di casa, per la perdurante e ormai cronica inagibilità dello Stadio Collana. Anche lo Stabia ha perso posizioni chiudendo la finale al 15° posto seguito dalla Ginnastica Salerno. 39° posto, infine, per la Ginnastica Campania 2000 Napoli di Salvatore Galasso che si allena nella palestra di via Canzanella, provvisoriamente in regime di proroga della concessione comunale.

“Nonostante la grave e perdurante emergenza impiantistica regionale, in particolare quella partenopea, un podio e tre squadre nella finale riservata alle prime 18 società d’Italia è la dimostrazione di una grande effervescenza della ginnastica campana che però deve uscire al più presto dalle sabbie mobili nelle quali è stata costretta” ha commentato il presidente regionale della FGI Aldo Castaldo.

Lascia un commento

8 + otto =