Campania, Palmeri: “Reddito di inclusione ai nastri di partenza”

L’assessore: “Attivata rete Istituzionale tra Regione, INPS, ambiti sociali, comuni”

Dal 1 dicembre è operativa la misura di contrasto alla povertà, il cosiddetto reddito di inclusione, che interessa migliaia di cittadini campani. “Non è solo un beneficio economico, erogato attraverso una carta di pagamento elettronica (carta REI) – afferma l’assessore Palmeri -, ma è anche un progetto personalizzato di inserimento o reinserimento lavorativo e di inclusione sociale, al fine dell’uscita dalla povertà. La forte sinergia con l’INPS ci permetterà di supportare i comuni e gli ambiti sociali di zona nell’avvio della misura nazionale”.

Mercoledì 6 dicembre sarà la “giornata” dedicata al confronto tecnico sulla misura, prima presso la sede regionale di A6, con INPS coordinamento metropolitano, sindaci, centri per l’impiego e coordinatori degli ambiti sociali di zona e poi a seguire direttamente presso la sede INPS regionale per la videoconferenza destinata ai referenti dei comuni delle altre 4 province, riuniti presso le sedi INPS in videoconferenza, dalle 14.30.

Il Direttore regionale dell’INPS Giuseppe Greco, assicura che l’Istituto fornirà ai Comuni ed agli Ambiti interessati ogni necessario supporto tecnico-amministrativo. Il 6 dicembre è già stata programmata presso le Sedi dell’INPS una videoconferenza destinata agli Amministratori ed agli operatori comunali, nel corso della quale verranno fornite indicazioni di natura generale e sarà illustrata la procedura informatica. Successivamente, i referenti INPS sul territorio concorderanno con i Comuni interessati ulteriori momenti formativi o di affiancamento.

“Fermo restando che la competenza a ricevere le domande è dei Comuni, presso cui dovranno recarsi gli utenti ai quali è rivolta la misura, il Direttore regionale assicura che coloro che dovessero recarsi presso una delle strutture INPS del territorio campano potranno trovare sempre le necessarie informazioni per l’accesso al beneficio.

Il Direttore del Coordinamento metropolitano dell’INPS, Roberto Bafundi, sottolinea l’importanza della misura, soprattutto in una realtà così complessa come l’area metropolitana di Napoli, ed assicura la massima collaborazione e sinergia con tutti gli attori coinvolti per la costruzione di una solida rete di protezione sociale.

“Cosi come è stato realizzato per l’Isola di Ischia – dice Palmeri – la tempestività è un alleato fondamentale”.

Lascia un commento

11 − sei =