De Luca su Eav: “Deve diventare la prima azienda di trasporto pubblico in Italia”

Il governatore ha parlato dell’azienda di trasporto pubblico in occasione dell’inizio dei lavori di bonifica dell’officina-deposito di Ponticelli

Napoli, 4 dicembre – “Sull’Eav abbiamo fatto un miracolo riprendendo in mano l’azienda da come era combinata. Diamo una svolta radicale, a partire dalla Circumvesuviana, perché l’ Eav deve diventare la prima azienda di trasporto pubblico in Italia”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in occasione dell’inizio dei lavori di bonifica dell’officina-deposito Eav di Ponticelli. Per quanto riguarda i problemi di bilancio che hanno colpito l’azienda, De Luca ha spiegato: “Abbiamo fatto la nostra parte risolvendo i problemi di bilancio e riaprendo i cantieri nelle stazioni bloccati da anni. Ma anche i lavoratori hanno fatto la loro parte, hanno capito lo sforzo della Regione”.

“Complessivamente – ha aggiunto De Luca – c’è un programma da 450 milioni di euro di investimenti: 370 milioni per l’acquisto di 44 treni nuovi, con gare al via tra gennaio e febbraio che riguarda soprattutto la circumvesuviana; 14 mln per rimettere in marcia i treni metrostar; 60 milioni di euro per rifare le stazioni con bigliettazione elettronica, videosorveglianza e infrastrutture”. “C’è un ritardo – ha spiegato De Luca – per il revamping di una ventina di treni. Il lavoro lo stanno facendo la Firema di Caserta e un’azienda tedesca. Strano ma pure i tedeschi si sono ammosciati”.

Sulla grave situazione finanziaria in cui versa l’Anm, l’azienda di trasporto pubblico del Comune di Napoli, De Luca non ha risparmiato critiche. “Noi – ha detto – cerchiamo di dare una mano ma ogni azienda fa i conti con le proprie situazioni e propri dirigenti. Cominciamo a dare una mano all’azienda della Regione, l’Eav. E infatti abbiamo avviato i prepensionamenti per 70 dipendenti, diamo degli aiuti a chi sceglie di andare in pensione e facciamo anche scattare i concorsi per ringiovanire il personale”.

Sull’operazione di bonifica dell’officina-deposito di Ponticelli, De Luca ha affermato: “Avevamo assunto l’impegno di ristrutturare l’officina di Ponticelli, lo abbiamo mantenuto e oggi parte il lavoro per rimuovere i pannelli di amianto, fare l’impianto fotovoltaico e altri interventi strutturali”.

FOTO: tratta da il mattino.it

Lascia un commento

20 + sette =