Feyenoord-Napoli 2-1. Azzurri fuori dalla Champions

Gli olandesi vincono segnando nel finale di gara con St. Juste, nonostante siano rimasti in 10 per l’espulsione di Vilhena. Il Napoli dovrà accontentarsi dell’Europa League

FEYENOORD (4-3-3): Vermeer; Nieuwkoop (dal 76′ St. Juste), van Beek, Tapia, Malacia; Amrabat, Toornstra, Vilhena; Berghuis (dal 72′ Larsson), Jorgensen, Boetius. All. van Bronckhorst

NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio (dal 64′ Mario Rui), Albiol, Koulibaly, Hysaj; Allan (dal 60′ Rog), Diawara, Hamsik; Callejon (dal 74′ Ounas), Mertens, Zielinski. All. Sarri

MARCATORI: Zielinski al 2′, Jorgensen 33′ p.t, St. Juste al 46′ s.t.

ARBITRO: Oliver (Inghilterra)

Rotterdam, 6 dicembre – Al De Kuip di Rotterdam il Feyenoord batte 2-1 il Napoli nella sesta e ultima giornata del gruppo F di Champions League. Gli Azzurri salutano la Champions League e abbracciano l’Europa League. Nonostante la sconfitta maturata in Olanda, la banda Sarri non si sarebbe comunque qualificata, vista la vittoria dello Shakhtar sul Manchester City per 2-1. Proprio questo risultato ha forse scoraggiato il Napoli, che ha giocato una buona gara per mezz’ora, salvo poi staccare mentalmente la spina e permettere addirittura nel finale il gol della vittoria alla squadra di van Bronkhorst, rimasta in 10 per l’espulsione di Vilhena. Perso il primo posto in campionato e fuori dalla Champions, ora nel Napoli società e allenatore dovranno decidere come invertire subito la rotta, per non compromettere quanto di buono fatto finora.

Sarri manda in campo i suoi effettuando un mini turnover. Al posto degli infortunati Ghoulam e Insigne ci sono Hysaj (Maggio a destra) e Zielinski mentre Diawara fa rifiatare Jorginho. Gli Azzurri iniziano con il piede sull’acceleratore e trovano subito il vantaggio con Zielinski, che spedisce in rete una palla servita di testa da Albiol per Mertens su calcio piazzato di Diawara. Al 18′ altra grande occasione per il Napoli, al termine di una triangolazione tra Mertens e Hamsik, con il belga che si fa murare al momento del tiro da Vermeer. Un minuto più tardi altra occasione per gli Azzurri, con Hamsik che per un soffio, grazie all’intervento di Tapia, non arriva sulla palla a mezzo metro dalla porta del Feyenoord. Al 32′ pareggio degli olandesi con un colpo di testa di Jorgensen su cross di Berghuis.

Il secondo tempo inizia e si sviluppa su ritmi molto più bassi. Al 56′ il Napoli ha l’occasione del 2-1 con Mertens, ma la conclusione del belga non impensierisce Vermeer. Zielinski al 74′ ci prova dalla trequarti con un tiro che sibila di poco fuori. Nel Feyenoord viene espulso Vilhena per fallo su Ounas (l’olandese era già ammonito). Gli Azzurri, nonostante la superiorità numerica, nel finale sbandano e permettono in pieno recupero al Feyenoord di andare in gol con St. Juste. Al De Kuip finisce in festa per i tifosi di casa, nonostante l’eliminazione dalla Champions. Stessa sorte tocca al Napoli, con i tifosi Azzurri che non possono però essere soddisfatti, visto che la banda Sarri dovrà accontentarsi dell’Europa League: in molti credevano che la qualificazione fosse ancora possibile.

FOTO: tratta da corrieredellosport.it

Lascia un commento

diciannove + 18 =