In fin di vita bimbo investito da auto pirata

Ricoverato al Santobono di Napoli è stato operato d’urgenza, in prognosi riservata

Torre Annunziata, 9 dicembre – È stato operato il bambino di 10 anni di origine cinese residente con la famiglia a San Giuseppe Vesuviano (Napoli) investito ieri sera, verso le 20.30, da un’auto pirata nella zona di Rovigliano a Torre Annunziata, dove il padre gestisce un’attività commerciale.

L’intervento, eseguito all’ospedale Santobono dove il piccolo è stato trasportato, si è reso necessario per provare a rimuovere alcuni ematomi formatisi nella zona celebrare causati delle gravi ferite riportare nell’impatto avvenuto nella zona che si trova a ridosso della vicina Pompei. Il bimbo resta in prognosi riservata e, stando alle notizie che trapelano dagli organi inquirenti, sarebbe in pericolo di vita.

Sul caso indagano i carabinieri di Torre Annunziata che, coordinati dal maresciallo Egidio Valcaccia, stanno visionando le immagini di alcuni sistemi di videosorveglianza. Immagini che al momento non avrebbero ancora permesso di comprendere se l’auto che ha investito il ragazzo, possa essere una Punto o una Panda.

Lascia un commento

19 − 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.