Liberi e Uguali, probabile la candidatura di Bassolino alle prossime Elezioni politiche

Il Coordinatore di Art.1 Mdp Napoli chiede che Bassolino venga incluso nella lista di Liberi e Uguali per le politiche

“La storia della sinistra democratica che ha governato Napoli in tanti anni merita rispetto. La personalità di Antonio Bassolino rappresenta una forza straordinaria della città di Napoli, che può dare un contributo importante al successo del progetto di LeU”. Lo afferma in una nota Francesco Dinacci, Coordinatore a Napoli di Articolo 1 – Movimemento Democratico e Progressista. “Non si costruisce una nuova storia tagliando radici ed eliminando il carattere plurale della nostra cultura politica. Ci auguriamo che prevalga saggezza e buon senso in questi giorni così delicati per la formazione della lista”, conclude Dinacci.

Probabile che Bassolino venga inserito nella lista di Liberi e Uguali per le politiche. Non tutti però nelle fila della nuova formazione di sinistra sono d’accordo. Il deputato Arturo Scotto ha parlato di “necessità” di superare i veti e includere la candidatura di Bassolino, mentre l’area vicino al deputato Nicola Fratoianni non è dello stesso avviso. A esprimere la sua contrarietà Pietro Rinaldi, consigliere comunale di Napoli vicino al sindaco de Magistris e allo stesso Fratoianni. “La sinistra deve decidere se rappresentarsi come un dinosauro che cerca di sopravvivere alla propria era, oppure scegliere di guardare al futuro”, afferma Rinaldi in un’intervista al quotidiano La Repubblica Napoli.

“C’è una incompatibilità di cui bisogna prendere atto, tra esperienze che provengono dal civismo militante. Che non sono appunto compatibili con il bassolinismo. Non è un veto, liberi di scegliere, ma occorre sapere che le cose non possono stare insieme. Non si tratta di sperare o di chiedere che stiano insieme de Magistris e Bassolino, cosa che credo impossibile, ma se possano convivere i mondi di riferimento. C’è chi in questi anni ha rappresentato la voglia di riscatto di questa città, che si è espressa con la doppia vittoria di Luigi; e c’è chi invece rappresenta appunto la devastazione ambientale del nostro territorio e anche un po’ quello della decadenza morale”, ha affermato ancora Rinaldi.

Da parte sua Bassolino, intervenendo presso l’Auditorium comunale di San Vitaliano alla presentazione del libero La sinistra è un fiore di campo del senatore Ciccio Ferrara, non si è sbilanciato su una sua possibile candidatura, limitandosi ad affermare: “Una montagna da scalare a mani nude, riunificare il centrosinistra è un obiettivo. Difficile ma non impossibile. Per ciò che mi riguarda sono pronto a dare una mano con le mie idee che sono note, con la mia storia che ha radici nel Pci, partito con la P maiuscola”.

Lascia un commento

2 × 5 =