Dimessa la professoressa aggredita, “dopo due giorni sto peggiorando, sia fisicamente che moralmente”

Il padre dello studente 17enne chiede un incontro con la docente per chiedere scusa. “Non credo sia il momento” la risposta della docente

Napoli, 3 febbraio – Si dovrebbe tenere lunedì l’udienza di convalida del fermo del 17enne di Acerra (Napoli) che giovedì ha accoltellato nella sua classe, la quarta dell’istituto superiore Bachelet-Majorana di Santa Maria a Vico (Caserta), la professoressa Franca Di Blasio, 54 anni, provocandole una profonda ferita alla guancia sinistra. Intanto il papà del 17enne aggressore, tuttora recluso nel centro di prima accoglienza minorile dei Colli Aminei a Napoli, ha manifestato ai carabinieri l’intenzione di chiedere scusa alla docente, e di incontrarla.

“Il papà di Rosario vuole incontrarmi per chiedermi scusa? Non credo sia il momento”. Dimessa dopo 48 ore di ricovero dall’ospedale di Maddaloni (Caserta), con un taglio lungo alla guancia e 32 punti di sutura, la professoressa Franca Di Blasio, liquida cosi’ i segnali di ravvedimento che arrivano dalla famiglia del suo aggressore. “Dopo due giorni – ammette – mi sembra che sto peggiorando, sia fisicamente che moralmente. Sono davvero a terra e non riesco a pensare a nulla”.

Lascia un commento

12 + 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.