“Le Cortigiane”, concorso di corti teatrali al femminile

Con una giuria tecnica di grandi esperti di teatro, Baffi, Mahieux, Taiuti, Sivori, Zibetti, Spinosi, Brancaccio, Cesario,  Virgili, e con La Corte dei SognaTtori. Si può partecipare al bando fino al 28 febbraio

E’ iniziato il conto alla rovescia per chi vuol partecipare al bando di concorso per attori e autori Le Cortigiane. Si tratta di un concorso di corti teatrali rigorosamente al femminile e a tema libero, con storie che possono essere inedite o liberi adattamenti di testi già esistenti.

La partecipazione è a titolo gratuito e non è previsto compenso. La durata di ogni pièce andrà da un minimo di 15 minuti ad un massimo di 25. E le performance dovranno avere come protagonisti solo personaggi femminili, pertanto gli attori di sesso maschile che vogliano partecipare al concorso dovranno in ogni caso interpretare personaggi femminili.

I corti porteranno in scena liberi adattamenti, riduzioni di testi noti o preferibilmente testi originali di giovani autori. Chiunque voglia partecipare può inviare la propria candidatura a mezzo mail entro e non oltre il giorno 28 febbraio. Le richieste che perverranno oltre la data di scadenza non verranno prese in considerazione (alla mail vanno allegati: 1 Scheda dello spettacolo con breve sinossi e note di regia. 2 curriculum vitae e 2 foto primo piano e figura intera degli interpreti del cast. 3 Breve video, anche tecnicamente non professionale, che sia un estratto della pièce che si intende presentare).

Tutte le richieste di partecipazione da inviare all’indirizzo mail: tizzitir@libero.it, info +39 347 0125617, saranno sottoposte al vaglio di una giuria tecnica composta da giornalisti e professionisti dello spettacolo (attori, registi, autori) che esprimeranno il loro insindacabile giudizio attraverso il proprio voto. La giuria tecnica è composta da: Giulio Baffi, critico teatrale – autore – docente di storia della regia all’Accademia di Belle Arti di Napoli, Ernesto Mahieux, attore – vincitore del David di Donatello 2003, Tonino Taiuti, attore – vincitore della Maschera del Teatro 2017, Sergio Sivori, attore – doppiatore, Roberto Zibetti, attore, Patrizia Spinosi, attrice – cantante, Mario Brancaccio, attore – regista, Gianmarco Cesario, giornalista – docente di storia del teatro e regia teatrale, Domenico Virgili, direttore d’orchestra e compositore e La Corte dei SognaTtori, compagnia teatrale.

Le pièce selezionate si sfideranno presso l’H2note sito in via Bellini, 8 a Napoli, a partire da marzo. Qui verranno presentati due corti a sera. Al termine di ogni serata il pubblico presente munito di una scheda voto, voterà la performance preferita. La selezione sarà ad eliminazione diretta, sommando il voto del pubblico presente a quello fino a quel momento segreto della giuria tecnica. La pièce vincente sarà premiata con un manufatto artistico realizzato per il concorso e l’invito ad esibirsi sul palco durante una serata da concordare. Inoltre la direzione artistica de “I Corti della Formica” selezionerà uno o più corti tra quelli in concorso per la prossima edizione del festival che avrà luogo a Napoli ad ottobre 2018.

Lascia un commento

uno × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.