Sci, Criterium Interappenninico a Cerreto Laghi: gli atleti del Comitato campano conquistano 12 medaglie

Valentini e Carolli le migliori. Tra i maschi Sanelli e Costanzo. Il CAM è il secondo comitato. A Roccaraso Ballabio vince la Coppa Italia Master e Caputo il Buccafusca

Napoli, 19 febbraio – Non c’è dubbio alcuno, le regine del Criterium Interappenninico a Cerreto Laghi, in provincia di Reggio Emilia. sono state le atlete del Comitato Campano Michelle Valentini e Chiara Carolli.

La Valentini (in foto) dello sci club Aremogna, reduce dal successo appena ottenuto nel Liechtenstein al Trofeo internazionale 7 Nazioni (5^assoluta e 1^ delle italiane), ha conquistato tutti i titoli disponibili nella categoria Allievi, vincendo lo slalom, il gigante, il superG e la combinata,

Francesca Carolli del Sai Napoli, invece, ha fatto il bis vincendo slalom, gigante. Nel superG, molto impegnativo seppur breve, le prime 10 atlete sono concentrate in una manciata di centesimi e Francesca è arrivata 6^, a meno di 5 decimi dal podio, ma questo non le ha impedito di vincere l’oro anche nella combinata nella categoria Ragazzi.

Anche in campo maschile il Comitato Campano ha arricchito il suo medagliere grazie Francesco Costanzo, del Sai Napoli, ha vinto l’oro nel gigante, un risultato che, con il quarto posto nello slalom e in superG, lo ha catapultato sul secondo gradino del podio nella combinata della categoria Allievi.

Paolo Sanelli dello sci club Aremogna, invece, si è piazzato al secondo posto in slalom e in gigante, ed è salito sul terzo gradino del podio in combinata nella categoria Ragazzi.

Queste le medaglie conquistate dalla squadra CAM formata da 44 atleti dai 13 ai 16 anni al Criterium 2018, organizzato dal Comitato Ligure, che viene considerato il campionato italiano degli Appennini ed al quale partecipano oltre 350 sciatori da 13 regioni italiane. La classifica finale dei 10 comitati, vede in testa quello emiliano con 1754 punti, al secondo il Comitato Campano, a soli 50 punti di distacco, e terzo il comitato Abruzzese, con un gap di 247 punti.

Nel week end della stessa settimana Roccaraso è stato teatro di due prove del circuito di Coppa Italia Master, sulla pista del Pallottieri, in cui si sono distinti Andrea Ballabio del SAI Napoli che ha vinto il primo gigante e si è classificato al  secondo posto in gara 2 (Categoria Master C) e Stefano Mander dello sci club Napoli terzo in entrambe le prove tra i Master A.

Sulla Canguro di Pizzalto lo sci club 0.40, ha organizzato due giganti che assegnavano il Trofeo Emilio Buccafusca, alla 28^ edizione vinto da Lorenzo Caputo portacolori dello sci club organizzatore e l’11 Trofeo Egidio Amato vinto da Clara Pennarola  dello sci club Napoli. Il migliore sci club è stato il Sai Napoli che, grazie alla somma dei punteggi delle due gare, si è aggiudicato il Trofeo Perrone Capano.

Lascia un commento

20 − 18 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.