Napoli-Roma 2-4. Si complica la corsa scudetto degli Azzurri

Al San Paolo per la Roma segnano Dzeko (doppietta), Under e Perotti. Nel Napoli a segno Insigne e Mertens. Ora la Juve è a -1, con una gara da recuperare

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysuaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho (dal 30′ s.t. Milik), Zielinski (dal 20′ s.t. Hamsik); Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri.

ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi (dal 43′ s.t. El Shaarawy), Strootman; Under (dal 27′ s.t. Gerson), Dzeko, Perotti (dal 35′ s.t. Pellegrini). All. Di Francesco.

MARCATORI: Insigne (N) al 6′, Under (R) al 7′, Dzeko (R) al 26′ p.t.; Dzeko (R) al 28′, Perotti (R) al 34′, Mertens (N) al 47′ s.t

ARBITRO: Massa di Imperia

Napoli, 3 marzo – La Roma batte 4-2 il Napoli al San Paolo nell’anticipo serale della ventisettesima giornata di Serie A. Crollo clamoroso degli Azzurri, che forse hanno pagato psicologicamente la vittoria della Juve con la Lazio. Stasera si è visto un Napoli disattento, poco aggressivo. Così la Roma, dopo un avvio difficile, non ha avuto problemi ad avere la meglio dei padroni di casa. Per la banda Sarri, che era alla ricerca dell’undicesima vittoria di fila, questa sconfitta è un passo falso che rischia di complicare la corsa scudetto: ora la Juve è -1 con una partita da recuperare (con l’Atalanta, non giocata a causa del maltempo, ndr).

Formazione tipo sia per il Napoli che per la Roma. Al 6′ gli Azzurri passano in vantaggio con Insigne, bravo a sfruttare un cross di Mario Rui. Neanche il tempo di esultare che la Roma trova il pari con Under, grazie a una deviazione sfortunata dello stesso Rui, che ha reso impossibile la parata a Reina. Con il passare dei minuti i giallorossi hanno iniziato a sovrastare il Napoli soprattutto a centrocampo: troppo frenesia da parte dei ragazzi di Sarri, che non sono riusciti a ragionare e si sono sfilacciati. Al 17′ gli Azzurri si rendono pericolosi con Insigne, ma Alisson riesce in qualche modo a salvare la Roma. Al 26′ nulla può Reina sul colpo di testa di Dzeko e i giallorossi raddoppiano. Il Napoli accusa il colpo ma al 31′ riesce a sfiorare il pari con Mertens: fuori di un niente la conclusione del belga.

Ripresa al via con gli Azzurri che spingono sull’acceleratore. Al 57′ assist di Zielinski per Insigne, che ci prova con un tiro da centro area, ma Alisson fa buona guardia anche stavolta. Altra occasione per gli Azzurri al 59′ con Callejon, che becca il palo direttamente dalla bandierina del calcio d’angolo. Al 66′ assist di Hamsik per Insigne, che lascia partire un gran tiro da fuori area: la sua conclusione termina fuori di un nulla. Sarri butta nella mischia Hamsik, ma la Roma poco dopo fa tris con un tiro da fuori di Dzeko. Al 79′ i giallorossi trovano anche il poker con Perotti, grazie a un pallone perso in piena area di rigore da Mario Rui. A poco serve il gol di Mertens nel finale, la sconfitta resta amara anche se il sogno scudetto non è ancora tramontato.

FOTO: tratta da ansa.it

Lascia un commento

11 + dodici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.