Dimissioni del manager di Anm, de Magistris: “Ora si apre una fase nuova”

Il sindaco ha parlato del futuro dell’azienda del trasporto pubblico a Napoli all’indomani delle dimissioni rassegnate dall’amministratore unico Ciro Maglione

Napoli, 9 marzo – Con le dimissioni dell’amministratore unico Ciro Maglione (vai all’articolo), per Anm, azienda del trasporto pubblico a Napoli, “si apre una fase nuova”. È quanto sostiene il sindaco Luigi de Magistris, che spiega: “Siamo in concordato preventivo, in una fase delicata. Maglione è un avvocato, un giurista, ha svolto un lavoro utile nella prima fase in cui serviva più un aspetto giuridico formale di diritto. Oggi c’è bisogno della fase del piano industriale, di entrare in una fase che porti non solo alla sopravvivenza formale di Anm ma al suo rilancio definitivo. Metteremo in campo una squadra che, in modo più solido, punterà al rilancio di Anm”.

Il primo cittadino conta di nominare il nuovo amministratore “entro 7 giorni”. De Magistris ricorda che “la fase delicata non è ancora passata. Questo vale per il Comune e vale per Anm, con molte storie che sono anche concatenate. C’è bisogno che ogni momento storico abbia le persone giuste per superare le difficoltà e andare verso il rilancio forte. A nostro avviso – conclude – il lavoro di Maglione ha avuto un suo significato e ruolo, adesso si apre una fase nuova”.

Lascia un commento

1 × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.