Tornado nel Casertano: 8 feriti, scuole chiuse

In corso le verifiche da parte di vigili del fuoco e tecnici comunali. A San Marco Evangelista (Caserta) si valuta l’ipotesi di chiedere lo stato di calamità naturale

Caserta, 13 marzo –  E’ iniziata la conta dei danni nel Casertano dopo il tornado di medie dimensioni – come lo definiscono gli esperti – che ieri si è abbattuto su San Nicola la Strada, Capodrise, San Marco Evangelista, Marcianise, nelle vicinanze di Caserta, che non è stato coinvolta.

A subire danni sono le scuole, le attività commerciali e gli appartamenti privati, la segnaletica stradale completamente distrutta. A San Nicola la Strada, comune più colpito, il sindaco Vito Marotta ha deciso di chiudere l’istituto comprensivo De Filippo, nel plesso Speranza”, con danni al solaio e al tetto; in corso le verifiche da parte di vigili del fuoco e tecnici comunali.

“C’è la necessità di interventi urgenti nella scuola – dice il sindaco – i danni ci sono stati. E’ stato un evento assolutamente eccezionale“. Mentre da San Marco Evangelista (Caserta) si valuta l’ipotesi di chiedere lo stato di calamità naturale. Resta in rianimazione un extracomunitario di 19 anni, uno degli otto feriti della tromba d’aria.

Lascia un commento

quindici − 13 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.