Ospedale Monaldi, protesta del comitato genitori bimbi trapiantati

Chiusura cardiologia pediatrica al Monaldi, appello al presidente della Repubblica Mattarella

Napoli, 15 marzo –  Manifestazione di protesta del comitato genitori bimbi trapiantati che hanno bloccato l’uscita dell’ospedale Monaldi. I genitori manifestano contro quelle che definiscono “le bugie” della Regione Campania e della direzione del Monaldi riguardo l’assistenza fornita ai piccoli pazienti.

Il comitato denuncia che lunedì è morto un bimbo di 13 anni ricoverato in un reparto per adulti, e rivolge un appello al capo dello Stato Sergio Mattarella.

La protesta – spiegano i rappresentanti del comitato – nasce dalla chiusura del reparto di Cardiologia e di Terapia intensiva pediatrica. “Un reparto – dice Dafne Palmieri, presidente del comitato oggi al settimo giorno di sciopero della fame – la cui attività è sospesa da mesi e ai nostri figli non è garantita nemmeno l’adeguata assistenza pediatrica post intervento che deve essere fornita seguendo precisi protocolli di cura di cui non si ha alcuna notizia”.

Lascia un commento

16 − sei =