Internazionalizzazione imprese, a Napoli un focus sui mercati latino americani

L’evento è organizzato da Consiglio nazionale dei commercialisti e Comitato di integrazione Europa América con l’Odcec partenopeo

Napoli, 21 marzo – Valorizzare il ruolo dei commercialisti come consulenti delle PMI nei processi di scambio con i mercati latinoamericani. È questo l’obiettivo del XXXV Seminario internazionale dei Paesi Latini di Europa e America, organizzato dal Comité de Integración Latino Europa-América (Cilea) e dal Consiglio nazionale dei commercialisti e degli esperti contabili (Cndcec), con la collaborazione dell’Ordine dei commercialisti di Napoli e degli organismi partner del Cndcec in materia di internazionalizzazione.

L’evento si terrà domani, giovedì 22 marzo, presso l’aula magna dell’Università Federico II di Napoli, con inizio dei lavori alle 9,30. Interverranno, tra gli altri, il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, il presidente dei commercialisti italiani, Massimo Miani, quello del Cilea, Gustavo Gil Gil, quello dell’Ordine dei commercialisti di Napoli, Vincenzo Moretta e il Vicepresidente Cilea per l’Italia e Presidente dell’Associazione per la promozione e lo sviluppo dell’Internazionalizzazione delle competenze tecniche dei Commercialisti e degli Esperti Contabili AICEC, Giovanni Gerardo Parente. Con loro anche gli ambasciatori di diversi Paesi sudamericani.

Il convegno si propone di fornire informazioni di carattere tecnico-operativo, utili ai professionisti per interfacciarsi con le Istituzioni che si occupano di mercati esteri e per offrire alle aziende una consulenza completa in materia societaria, finanziaria, commerciale, amministrativa e tributaria sulle questioni connesse alla scelta di internazionalizzare le loro attività.

Il programma è strutturato in due momenti: il primo, dedicato alla presentazione di opportunità e strumenti di finanziamento per promuovere l’internazionalizzazione delle PMI in America Latina; e l’altro, alla presentazione di singoli Paesi di quell’area.

La presentazione di ogni Paese sarà a cura della propria Ambasciata per metterne in evidenza le caratteristiche e l’interesse che suscita come partner economico dell’UE, in particolare dell’Italia; e del presidente nazionale dei commercialisti (o rappresentante da lui designato) per riassumere il quadro giuridico ed economico relativo agli scambi nell’import-export. Si parlerà di Argentina, Bolivia, Brasile, Colombia, Ecuador e Nicaragua.

Lascia un commento

20 + venti =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.