16enne muore al Cardarelli, sospetta meningite

Ricoverata in ospedale anche la sorella Chiara di 19 anni

Marano – Il 16enne Luigi Passaro è giunto al Cardarelli in condizioni critiche alle 5 di questa mattina dalla sua abitazione a San Rocco. Al suo arrivo è stato subito classificato  in “codice rosso” ed intubato, ma ogni tentativo è stato vano. I medici hanno constatato il decesso alle ore 6:45.

Qualche ora dopo è arrivata anche la sorella Chiara, 19 anni, giunta con la febbre alta e trasferita all’ospedale Cotugno, in cui è ora sotto osservazione. Su entrambi i ragazzi sono stati effettuati esami infettivologici. La prima ipotesi formulata dai medici per spiegare la morte di Luigi è la sepsi meningococcica, cioè meningite. L’altra ipotesi è l’assunzione di acqua contaminata che potrebbe aver provocato un avvelenamento. L’acqua sarebbe stata ingerita dai due fratelli durante una scampagnata nei giorni delle festività pasquali.

Chiara presenterebbe gli stessi sintomi del fratello: febbre alta e dolori alla testa, ma le sue condizioni non sembrano gravi. Su indicazione del magistrato, come da protocollo, la polizia sta ascoltando i familiari e tutti coloro che sono stati a contatto con i fratelli.

Lascia un commento

7 + cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.