Lavoro, Palmeri: “Da oggi i 4.700 dipendenti della Giunta Regionale hanno il nuovo contratto decentrato”

Piano di formazione specialistico per rafforzare le competenze e valorizzare le risorse umane esistenti in Regione

E’ stato sottoscritto oggi, in sede di delegazione trattante con 50 rappresentanti sindacali, il contratto decentrato del personale del comparto della Giunta Regionale che riguarderà circa 4.700 dipendenti.

Si tratta di ben 21 articoli tra i quali rivestono carattere distintivo: un nuovo sistema di erogazione delle indennità degli istituti del salario accessorio (che verranno liquidati mensilmente, anziché annualmente) al fine di evitare una perdita in busta paga per le categorie medio basse; il piano di formazione specialistico per rafforzare le competenze e valorizzare le risorse umane esistenti, adeguandole al disegno complessivo di una amministrazione pronta ed efficiente; la fruizione dei permessi di congedo parentale non solo a giornate, ma anche frazionato in ore.

Con questo ulteriore atto – dichiara l’assessore Palmeri – e nel ringraziare le OO.SS. per l’impegno profuso e la collaborazione costruttiva, continuiamo nel solco di un indispensabile percorso di trasparenza e di riorganizzazione della macchina amministrativa regionale, portato avanti con determinazione dalla Giunta De Luca”.

I vari step affrontati fino ad oggi si pongono l’obiettivo di rivoluzionare la “cultura del pubblico impiego”, motivando ed indirizzando i dipendenti verso l’erogazione di servizi di qualità.

1. Riformato l’assetto ordinamentale delle strutture dirigenziali, riscrivendo ruoli e funzioni in linea con i servizi erogati;
2. Ridotti e razionalizzati i fondi del salario accessorio del comparto e della dirigenza;
3. Ridotto le strutture ordinamentali da 350 a 270, ridotto i profili professionali da 72 a 21;
4. Rinnovati incarichi dirigenziali del personale dipendente, attraverso le procedure di interpello;
5. Istituito l’OIV (organismo indipendente di valutazione);
6. Approvato “Regolamento per le incompatibilità degli incarichi ai dipendenti”;
7. Varato il “Codice disciplinare del personale interno”;
8. Approvato il “Piano triennale di Prevenzione della corruzione e della trasparenza”;
9. Licenziato il Sistema di misurazione e valutazione delle performance;
10. Varato il “Piano triennale della performance 2017/2019″ senza ulteriori oneri finanziari a carico della regione;
11. Approvato il ‘Codice di comportamento del personale.
12. Adottati i disciplinari per la rotazione per personale dirigente, del personale titolare di posizione organizzative e dei componenti delle varie Commissioni.

“Le parole d’ordine per i dipendenti regionali saranno: meritocrazia vera, efficienza nei servizi, semplificazione operativa. L’efficienza non è un concetto astratto – conclude poi – ma si misura sul campo, con la qualità erogata e percepita”.

Lascia un commento

19 − nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.