Camera nega arresto a Cosentino

ROMA – L’Aula della Camera ha bocciato, con voto a scrutinio segreto chiesto dal Pdl, la richiesta di arresto nei confronti del deputato Nicola Cosentino (Pdl). La giunta delle Autorizzazioni aveva espresso parere favorevole. “Sono vittima di un trattamento ingiusto e di un’aggressione mediatica, politica e giudiziaria. Non ringrazio la Lega, ma il Parlamento per un dibattito proficuo e approfondito”, è stato il commento di Cosentino.

Sono stati 309 deputati contrari e 298 favorevoli. La Lega aveva deciso per la libertà di coscienza. Maroni: “Non so se elettori capiranno”. Il deputato: ”Un minuto dopo l’esito del voto e indipendentemente dal risultato rassegnererò le mie dimissioni da coordinatore regionale del Pdl”. Ma si era detto sereno e tranquillo: “Confido nel fatto che i deputati abbiano letto le carte dei magistrati”

TRATTO DA REPUBBLICA.IT Continua a leggere…

Lascia un commento

20 − 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.