Equipaggio ambulanza aggredito dai familiari di vittime di incidente

Monorchio: “Asl, Questura e Prefettura garantiscano sicurezza”

Napoli, 14 aprile – Aggressione ai danni dell’equipaggio di un’ambulanza accusata di essere arrivata in ritardo: è successo ieri sera a Napoli. L’aggressione, secondo quanto si è appreso, è scattata nel centro di Napoli, per mano dei familiari di una coppia vittima di un incidente con lo scooter. Dagli accertamenti è però emerso che i tempi di intervento sono stati quelli previsti.

“Chiediamo alla Asl Napoli 1 Centro, – dice il presidente della Croce Rossa di Napoli, Paolo Monorchio – di concerto con Questura e Prefettura, di attivare ogni utile percorso affinché non solo gli equipaggi del 118 ma anche tutti gli operatori sanitari siano garantiti nella loro sicurezza”. “Non è la prima volta – conclude Monorchio – che si verificano fatti di questa gravità. Resta il problema principale di dover comunque garantire sicurezza agli operatori impegnati ad erogare un servizio così importante quale è quello del soccorso”.

Lascia un commento

diciassette − quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.