Corsa contro la Fame, in Campania oltre 6500 studenti coinvolti nell’evento di sensibilizzazione

Il dramma della malnutrizione infantile spiegato a più di 59 mila ragazzi in tutta Italia. Il 9 maggio Corsa contro la Fame in tutti gli istituti coinvolti

In Campania sono 22 le scuole elementari e medie, con 6.576 ragazzi, che aderiscono alla Corsa contro la Fame, progetto che coniuga sport, didattica e solidarietà promosso in 210 istituti in tutta Italia (per un totale di oltre 59 mila studenti) dall’organizzazione umanitaria internazionale Azione contro la Fame. La Campania è la terza Regione più rappresentata nella manifestazione benefica, dopo Lombardia (14.120 studenti coinvolti) e la Puglia (6.965). Le città coinvolte sono Napoli, Caserta, Salerno, Avellino e Benevento.

L’obiettivo dell’iniziativa è sensibilizzare gli adulti di domani sul problema della malnutrizione infantile nel mondo, che ogni anno uccide 3 milioni di bambini, facendo sentire i ragazzi parte attiva nella possibile soluzione a questo dramma pur abitando a migliaia di chilometri di distanza dall’emergenza.

La Corsa si svolge il prossimo 9 maggio, in contemporanea in tutte le scuole coinvolte, ma il lavoro dello staff di Azione contro la Fame all’interno degli istituti è già iniziato e termina in questi giorni di aprile.

I responsabili della ONG, infatti, stanno incontrando i ragazzi di tutte le scuole partecipanti con percorsi di formazione creati ad hoc per ogni classe sul problema della malnutrizione e sulle sue possibili soluzioni. Durante gli incontri agli studenti viene consegnato lo strumento chiave del progetto, il Passaporto Solidale, con cui possono sensibilizzare a loro volta familiari, amici e conoscenti e raccogliere delle mini-sponsorizzazioni.  Il 9 maggio, infatti, i ragazzi hanno l’opportunità di moltiplicare le promesse di donazione raccolte per il numero di giri di corsa che riescono a effettuare.

Lascia un commento

quattro × 3 =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.