Il movimento antiracket a dieci anni dalle intimidazioni dei casalesi

A dieci anni dalle intimidazioni e dalle violenze del clan dei casalesi: la reazione degli imprenditori e il ruolo del movimento antiracket

La F.A.I. (Federazione delle Associazioni antiracket e antiusura Italiane), attraverso il Coordinamento Campano e le associazioni territoriali di riferimento, promuove delle iniziative per ricordare alcuni dei tragici eventi che colpirono, in quei pochi mesi del 2008, gli imprenditori che in provincia di Caserta si erano opposti con coraggio al racket mafioso del clan dei casalesi denunciando i tentativi di estorsione.

Il programma delle iniziative sarà presentato mercoledì 2 maggio alle ore 12:00 nel corso della conferenza stampa che si terrà nei locali della Prefettura di Caserta.

Interverranno: Luigi Ferrucci e Tano Grasso, rispettivamente presidente regionale e nazionale della FAI; il prefetto di Caserta, Raffaele Ruberto; il Commissario Straordinario del Governo per le iniziative antiracket, Prefetto Domenico Cuttaia.

Saranno, altresì, presenti i rappresentanti degli enti che collaborano alle iniziative: Tommaso De Simone, presidente della Camera di Commercio di Caserta; Gianni Solino, referente provinciale Libera Caserta; Valerio Taglione, coordinatore del Comitato don Peppe Diana.

Lascia un commento

13 − 12 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.