Fiorentina-Napoli 3-0. Al Franchi si infrange il sogno scudetto degli Azzurri

Tripletta di Simeone per i viola. Napoli in 10 uomini dall’8’ minuto del primo tempo per espulsione di Koulibaly

FIORENTINA (4-3-2-1): Sportiello; Laurini (dal 17′ s.t. Bruno Gaspar), Milenkovic, Pezzella, Biraghi; Veretout, Badelj (dal 38′ s.t. Cristoforo), Benassi; Chiesa, Saponara (dal 30′ s.t. Eysseric); Simeone. All. Pioli.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho (dal 10′ Tonelli), Hamsik (dal 13′ s.t. Zielinski); Callejon, Mertens (dal 13′ s.t. Milik), Insigne. All. Sarri.

MARCATORI: al 34′ p.t., al 17′ s.t. e al 48′ s.t. Simeone

ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo.

Firenze, 29 aprile – La Fiorentina batte 3-0 il Napoli al Franchi grazie a una tripletta del Cholito Simeone. Azzurri mai davvero in partita: la vittoria della Juve con l’Inter (con tanto di polemiche per l’arbitraggio, ndr) e l’espulsione di Koulibaly all’8’ del primo tempo hanno condizionato psicologicamente la banda Sarri, che è sembrata completamente in balia della formazione di Pioli per l’intera gara. Se pur in 10 uomini, una squadra che lotta per il titolo, doveva fare molto di più. Invece il Napoli è arrivato all’appuntamento senza grinta, praticamente irriconoscibile. Era una partita che gli Azzurri non dovevano assolutamente sbagliare e che probabilmente mette la parola fine al sogno scudetto: la Juve è a più 4 in classifica, quando mancano ormai solo 3 partite al termine del campionato. I bianconeri, purtroppo, hanno praticamente lo scudetto in tasca.

Parte subito bene la Fiorentina, con i fantasisti viola che riescono spesso a scappare ai difensori del Napoli. Appena 6 minuti di gioco e Simeone prende il tempo a Koulibaly, che manca l’intervento sulla palla e commette fallo. Mazzoleni in un primo momento assegna il rigore e ammonisce il senegalese, poi con la Var cambia decisione: rosso per Koulibaly (chiara occasione da rete) e calcio di punizione per la Fiorentina. Sul calcio piazzato va Biraghi, conclusione deviata e parata di Reina, bravo a fermare anche il tap in di Milenkovic. Sarri risistema la squadra passando al modulo 4-4-1: fuori Jorginho e dentro Tonelli. Il Napoli non reagisce mentre la Fiorentina è scatenata: al 34’ gol dei viola con Simeone, complice un’incomprensione di Tonelli con Reina. La reazione del Napoli non c’è e la formazione di Pioli sfiora anche il raddoppio.

Nel secondo tempo la banda Sarri prova a scuotersi: Mertens impegna Sportiello con un sinistro al volo su assist di Callejon. Ma il copione della gara non cambia e i viola raddoppiano con Simeone, bravo a trovare il tap in vincente sugli sviluppi di un corner. In pieno recupero un’altra zampata di Simeone e la Fiorentina fa tris. Sconsolati i tifosi del Napoli, che vedono sfumare un sogno durato un intero campionato: a tre gare dalla fine la Juve è vicina al settimo scudetto consecutivo.

FOTO: tratta da ansa.it

Lascia un commento

cinque × 2 =