Castelvolturno, la biodiversità a misura di disabile: in pineta un percorso per non vedenti

Piante aromatiche e pannelli in braille: domenica 13 maggio l’inaugurazione di un intervento che tende la mano ai disabili nell’ambito del progetto BIO.FOR.POLIS.

Bellezza e biodiversità si disvelano anche a chi non può vederle. Con un percorso sensoriale per ipo e non vedenti, realizzato nella riserva statale di Castelvolturno, nel Casertano: la natura diventa così a portata di disabile. I profumi delle piante aromatiche e i versi degli uccelli, ma soprattutto i pannelli in braille con indicazioni su flora e fauna della foresta racconteranno uno degli scorci più interessanti della Campania anche a chi deve fare i conti con l’handicap.

L’intervento rientra nell’ambito di BIO.FOR.POLIS, un progetto finanziato da Fondazione con il Sud e che abbraccia la Pineta di Castelvolturno, nel Casertano, e il Tirone Alto Vesuvio, nel Napoletano, gestite entrambe dall’UTCB (Ufficio Territoriale Carabinieri per la Biodiversità) di Caserta.

Il percorso sensoriale, che abbraccia una staccionata in legno ad anello della lunghezza di seicento metri, corredato da tre piazzole di sosta con panchine e fioriere, sarà inaugurato domenica 13 maggio a partire dalle 10 (partecipazione all’evento gratuita, info www.bioforpolis.it, pagina Facebook BIO.FOR.POLIS.).
“Riteniamo fondamentale abbattere le barriere delle disabilità garantendo un approccio a questi straordinari luoghi anche per ipovedenti e non vedenti”, spiegano gli ornitologi Elio Esse e Danila Mastronardi dell’ASOIM, l’Associazione Studi Ornitologici Italia Meridionale capofila del progetto BIO.FOR.POLIS, che coinvolge associazioni e società di naturalisti (come Lutria, con Manlio Marcelli e Romina Fusillo, che fanno parte del gruppo di coordinamento), associazioni che operano nel sociale ed esperti di comunicazione. Tra le altre azioni, si segnala la costruzione di sette sottopassi per la fauna selvatica per connettere i vari settori della Foresta di Castelvolturno e la pulizia di una spiaggia del litorale, diventata Caretta caretta “friendly”.

E intanto si avvicina la scadenza, prevista per l’11 maggio, del concorso di disegno naturalistico del progetto BIO.FOR.POLIS., aperto a tutti gli studenti dei Licei Artisti e delle Accademie d’Arte e, in generale, agli street artist. Un concorso che si articola in tre sezioni: poster (con rappresentazione di fauna e flora di Castel Volturno, premio 300 euro in materiale informatico e week end all’Ecoparco del Mediterraneo); rappresentazione artistica (con rappresentazione del patrimonio paesaggistico e artistico di Castel Volturno, premio 300 euro in materiale informatico e week end all’Ecoparco del Mediterraneo); sezione Murales (con rappresentazione del patrimonio paesaggistico e artistico di Castel Volturno, premio 300 euro in materiale informatico e week end all’Ecoparco del Mediterraneo). La premiazione è prevista per il 26 maggio.

Lascia un commento

venti + 10 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.