62mila “Gratta e vinci” falsi provenienti dalla Turchia, maxi sequestro della Gdf

La spedizione viaggiava ufficialmente come ‘depliant e brochure’

Napoli, 16 maggio – Oltre 62 mila ‘Gratta e vinci’ falsi sono stati scoperti dagli uomini del Nucleo di Polizia economico finanziaria della Gdf di Napoli. La spedizione, proveniente dalla Turchia, suddivisa in 12 colli, viaggiava ufficialmente come ‘depliant e brochure’. All’interno c’erano i biglietti che che riproducevano per colore, grafica e dimensione quelli delle lotterie istantanee.

Disponibili in tagli da 2 a 20 euro, i Gratta e vinci falsi erano pronti per essere proposti al pubblico, attraverso il ricorso a canali tuttora in fase di identificazione, causando una distorsione al sistema di gioco e mancati introiti per le casse dello Stato, per un ammontare complessivo di oltre 550 mila euro.

Lascia un commento

diciassette − 3 =