Incontro De Luca-De Laurentiis. La Regione stanzierà altri 20 milioni per il San Paolo

Nel corso dell’incontro è stato concordato lo stanziamento di ulteriori 20 milioni di euro, utili alla ristrutturazione dell’impianto di Fuorigrotta

Napoli, 17 maggio – Nel corso di un incontro a Palazzo Santa Lucia tra il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, e il presidente della SSC Napoli, Aurelio De Laurentiis, è stata affrontata la tematica relativa alla ristrutturazione dello stadio San Paolo, nell’ambito del programma previsto per l’impiantistica delle Universiadi 2019. Oltre ai 5 milioni già destinati dalla Regione, si è concordato di destinarne ulteriori 20 per realizzare la più completa ristrutturazione dell’impianto di Fuorigrotta. “Nel corso dell’incontro – informa una nota della Regione – è stata affrontata la complessità della tempistica di un programma di lavori che non preveda la chiusura di settori del San Paolo, per cui si andrà alla definizione di un cronoprogramma di interventi che farà salvo il pieno utilizzo dell’impianto durante la prossima stagione sportiva”.

“Con il presidente De Laurentiis – ha dichiarato De Luca – abbiamo discusso e definito gli interventi di cui ha bisogno lo stadio San Paolo, sia in relazione alle Universiadi del 2019, sia per adeguare pienamente la struttura ad ospitare partite di calcio internazionali. Oltre ai 5 milioni di euro già destinati dalla Regione attraverso le Universiadi, la Regione Campania si impegna a stanziare almeno altri 20 milioni per la ristrutturazione dell’impianto di Fuorigrotta. Sarà fatto in modo che i diversi settori dello stadio non vengano chiusi durante i lavori, per garantirne il pieno utilizzo ai tifosi durante la prossima stagione del Napoli. Nelle prossime 48 ore – ha concluso il governatore – di concerto con l’Agenzia Regione Universiadi (ARU), lavoreremo in modo da garantire che ogni intervento sia realizzato nei modi e nei tempi prestabiliti e rendere così il San Paolo uno stadio più moderno ed efficiente”.

Nelle stesse ore l’assessore allo Sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello, parlando ai microfoni di Canale 21, ha attaccato De Laurentiis per alcune dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi durante una conferenza stampa (vai all’articolo). Borriello ritiene le frasi del patron azzurro diffamatorie e per tale ragione ha minacciato querela. “Non ripeterò neppure le offese gratuite di De Laurentiis perché per me sono irripetibili, sparate ingiuste e immotivate perché in realtà le cose non stanno come dice lui”, ha dichiarato Borriello. “Parlare così significa non rispettare il lavoro altrui – ha aggiunto –. Restiamo in attesa delle scuse del presidente, se non arriveranno ci sarà la querela. I progetti illustrati sono progetti che prima di prendere piede vanno approvati, ci sono dei tempi tecnici che sono inevitabili. Garantiamo ai tifosi che la Champions si farà al San Paolo, non c’è alcun problema in questo”.

Borriello ha spiegato che i “5 milioni stanziati per le Universiadi riguardano gli interventi sulla pista d’atletica e sugli impianti di illuminazione. Altri 5 milioni gli abbiamo erogati noi per la ristrutturazione fatta lo scorso anno. Ci saranno altri 12 milioni, quelli che non saranno utilizzati per lo stadio Collana. Siamo contenti dello sforzo che sta facendo la Regione e il Comune è sulla stessa lunghezza d’onda e sta procedendo di pari passo”.

Lascia un commento

17 + uno =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.