Ischia ricorda Modugno, Lalla Esposito in concerto a Sant’Angelo

Appuntamento al chiaro di luna sabato 26 maggio alle 21.30 nel segno del grande cantautore

Ischia – Suggestioni e musica illuminano la sera di Sant’Angelo d’Ischia per un appuntamento di alto profilo che apre, di fatto, la lunga estate del borgo marinaro più rinomato dell’isola: la celebre piazzetta ospita, sabato 26 maggio dalle 21.30, il concerto di Lalla Esposito.

Cantattrice di spessore, privilegiata ambasciatrice della cultura napoletana, la Esposito proporrà “Concerto blu”, un delicato viaggio fra la poetica e la musica innovativa del grande Domenico Modugno, l’artista a tutto tondo che ha cambiato la musica italiana. Modugno personaggio solare, tempestoso, irruento diede prova di eccellente capacità artistiche anche a teatro, fino alla malattia che lo penalizzò nella fisicità. Lo spettacolo alternerà musica teatro canzoni a pagine del suo diario. Dalla nascita nella bellissima ma provinciale e stretta Polignano a Mare dove nacque, il suo sogno, il suo “Volare “ lo portò, anzi lo proiettò su palcoscenici di importanza nazionale ed internazionale fino negli Stati Uniti. Lalla Esposito sarà accompagnata, al piano, dal maestro Antonio Ottaviano.

Una performance al chiaro di luna che rappresenta senz’altro uno degli eventi di spicco del cartellone “Dal Monte Epomeo al borgo marinaro di Sant’Angelo. Un viaggio tra arte, musica, cultura e tradizioni”, organizzato dal Comune di Serrara Fontana e finanziato dalla Regione Campania nell’ambito dei POC 2014-2020.

“Con l’appuntamento con Lalla Esposito, nel segno del grande Modugno, continuiamo a raccontare il nostro territorio, in questo caso Sant’Angelo, attraverso la cultura, mostrando ai turisti che Ischia ha una forte identità che si allontana dal classico binomio terra-mare” sottolineano Giuseppe Iacono, direttore artistico dell’iniziativa, e Emilio Giuseppe Di Meglio, assessore al Turismo del Comune di Serrara Fontana, che ricorda “il forte sostegno all’evento da parte dell’assessore regionale al Turismo, Corrado Matera”.

Si tratta del penultimo appuntamento di un lungo viaggio tra suggestioni che hanno abbracciato Norman Douglas e la musica popolare, il profumo del Biancolella e le fosse della neve, dove i contadini raccoglievano il ghiaccio che sarebbe servito durante l’estate, un vero e proprio inno alle due anime, terra e mare, che a Serrara Fontana si fondo, sintetizzando nel piccolo l’identità dell’isola d’Ischia.

Dal Percorso dei Pirati al reading di Lucianna De Falco sull’eremo del monte Epomeo, passando per le esibizioni di Mimmo Maglionico, dei Pietrarsa e di Mbarka Ben Taleb. A chiudere il cartellone, il prossimo 2 giugno, Raiz & Radicanto, dalle 20.30 a Sant’Angelo, quando l’anima migrante del primo, alias Gennaro Della Volpe, già celebre voce degli Almamegretta, si sposerà con le sonorità del gruppo popolare pugliese.

Lascia un commento

uno × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.