“Spicchi Solidali”: la pizza a sostegno dei territori colpiti dal sisma, madrina dell’evento Miss Italia

Due emblemi della tradizione italiana, Miss Italia e la pizza, in aiuto dei territori delle cinque Regioni colpite dal sisma grazie a un’iniziativa dei maestri dell’Unione Pizzaiuoli Tradizionali

Miss Italia in carica, Alice Rachele Arlanch, giungerà per la prima volta a Napoli per il taglio della prima e nuova pizza denominata “Spicchi Solidali”, una iniziativa concreta a sostegno dei Territori colpiti dal sisma. Accolta da autorità, cittadini, fans e da Alfredo Folliero presidente di UPTeR Unione Pizzaiuoli Tradizionali e Ristoratori, la giovane trentina rappresentante della bellezza e del “made in Italy” farà da testimonial del “primo taglio” e assaggerà la pizza impastata e infornata dal maestro pizzaiuolo Luciano Sorbillo, nel suo locale Pizza a’ Street al Vomero.

Per ogni pizza venduta nei punti vendita aderenti UPTeR, che aderiranno all’iniziativa, verrà devoluto 1 euro al Laboratorio per la Rinascita. I fondi ricavati andranno a finanziare soprattutto il portale web e le attività sociali del Laboratorio della Rinascita associazione no profit a favore dei Territori del sisma del centro Italia.

La pizza, emblema della più alta creatività e tradizione italiana riconosciuta in tutto il mondo, farà da supporter a una iniziativa lodevole di solidarietà, in questa rinnovata veste “Spicchi Solidali”, novità assoluta nell’ambito delle pizze della migliore tradizione napoletana. I pizzaioli di UPTeR, per esprimere la propria solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto, hanno farcito la pizza con cinque triangoli di prodotti tipici locali delle regioni terremotate: lo spicchio Campania vedrà protagonisti il Pomodoro San Marzano Dop, la Mozzarella di bufala campana Dop e basilico; lo spicchio Lazio avrà Fior di latte, guanciale di Amatrice soffritto, fave e pecorino; lo spicchio Umbria sarà caratterizzato dal prosciutto crudo di Norcia e Parmigiano Reggiano; lo spicchio Marche avrà funghi di Arquata del Tronto, fior di latte e pomodoro; e lo spicchio Abruzzo con il fior di latte Gran Sasso, lo Zafferano di Macelli, la ricotta di pecora grattugiata, maggiorana e timo della Majella.

Lascia un commento

dodici − sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.