Rom, de Magistris su Salvini: “Sta costruendo l’Italia dell’odio”

Il sindaco di Napoli: “Se Salvini vuole alzare il tiro noi siamo già sulle barricate”

Napoli, 19 giugno – “Sui valori della Costituzione Salvini non passerà. Se vuole alzare il tiro noi siamo già sulle barricate”. A dirlo il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in riferimento all’idea del ministro dell’Interno Matteo Salvini di “una ricognizione sulla situazione rom in giro per l’Italia, per vedere chi, come e quanti sono”.

Idea quella del ministro che vede nettamente contrario il sindaco di Napoli. “La Costituzione non è un optional – ha affermato de Magistris –. Abbiamo una delle Costituzioni più belle del mondo, nata dalla resistenza al nazifascismo. Nella Costituzione c’è scritto che non puoi fare l’anagrafe degli immigrati, non puoi fare il censimento ai fini di deportazione dei rom”.

“Domani quale sarà il prossimo editto salviniano, gli ebrei? Gli omosessuali? – si chiede de Magistris –. Mi ricordano pensieri e azioni del ‘900, quello che pensavano Hitler e Mussolini. Purtroppo Salvini fa il ministro dell’Interno della Repubblica Italiana, ha giurato sulla Costituzione. Il giuramento è un valore, non una presa in giro”.

Secondo il primo cittadino, Salvini dovrebbe “cominciare ad affrontare seriamente i problemi dell’integrazione, della sicurezza, della lotta alle corruzioni e alle mafie. Altrimenti violare la Costituzione diventa un crimine, non si tratta più di un atteggiamento politico se si dice la frase ‘i rom italiani purtroppo ce li teniamo’. Cosa vogliamo costruire nel nostro Paese, l’Italia dell’odio o l’Italia che ritrova la sua bellezza, la sua coesione, i suoi valori e il suo grande cuore, la sua forza nei confronti di un’Europa ingiusta e diseguale, purtroppo anche grazie a Salvini che è uomo del sistema?”.

Il sindaco, rivolgendosi a Salvini, ha concluso: “Quando semini molto odio corri il rischio di alimentare odio e rancore da cui allignano anche le pulsioni criminali più pericolose. Non scherziamo perché questo Paese è complicato e per certi versi è una polveriera sociale”.

Lascia un commento

4 + 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.