“Ai tiempi ro barone”, musica popolare e danze barocche in costume d’epoca

Al Palazzo Baronale che fu della famiglia Zamagna per rivivere gli antichi fasti del casato

Prata Principato Ultra (Avellino) – Al via domani, venerdì 29 giugno, “Ai tiempi ro barone”, evento in programma fino all’1 luglio bel borgo di Prata Principato Ultra (Avellino), che per tre giorni rivivrà gli antichi fasti dell’aristocrazia pratese in occasione dell’evento promosso dall’associazione Panta Rei con la direzione artistica di Roberto D’Agnese.

Si comincia domani alle ore 20 con il concerto di Voci del Sud, la tarantella di Montemarano di Stelle Popolari, le Trombe Egiziane e lo hang di Martino D’Amico. Sabato 30 giugno si comincerà alle ore 17 con le visite guidate al Palazzo Baronale su prenotazione e alle Catacombe paleocristiane dell’Annunziata, a cura di Marcello Freda e Donata Russo. Quindi i Giochi Antichi a cura del Museo etnografico “Beniamino Tartaglia” di Aquilonia. Alle 18.30 il concerto di musica rinascimentale e primo Barocco “Ai vis lo lop, lo Rainard, la Levre” e, alle 20, l’apertura del “Palazzo ro Barone” accompagnata da musica e spettacoli: Verdiana e Ivan all’arpa e al violino, Trombe Egiziane, Stelle Popolari, Hang di Martino D’Amico, Danze barocche in costume d’epoca a cura di Contrapasso, la musica popolare e world music de I Trillanti e Suoni Antichi I Bottari di Macerata Campania.

Domenica 1 luglio “Ai tiempi ro Barone” comincerà in mattinata, a partire dalle ore 10, con le visite guidate su prenotazione al Palazzo Baronale e alle Catacombe paleocristiane dell’Annunziata, quindi alle 12 il Pranzo al Palazzo (su prenotazione) e dalle 16 ancora visite guidate. Alle 17 l’incontro “Ius Primae Noctis – Mai più violenza sulle donne”, quindi la presentazione del libro “Irpine” di Elisa Forte e l’installazione della Panchina Rossa a cura di Panta Rei. Lo spettacolo continua con i Giochi Antichi a cura del Museo etnografico “Beniamino Tartaglia” di Aquilonia. Alle 18 animazione per adulti e bambini con il clown fantasista Kaos in “Aghi di spugna”, alle 19 concerto di Luca Rossi in duo e, dalle 20, Trombe Egiziane, Stelle Popolari con la tarantella di Montemarano, Hang di Martino D’Amico, Danze barocche in costume d’epoca a cura di Contrapasso e concerto de I Lumanera. Un evento unico del suo genere, in programma dal 29 giugno all’1 luglio a Prata Principato Ultra (Avellino). Per informazioni: tel. 349.6932049, pagina facebook “Ai tiempi ro Barone”.

Cuore dell’evento sarà il Palazzo Baronale che fu della famiglia Zamagna, originaria della croata Dubrovnik, a cui simbolicamente l’evento si lega, attraverso la figura del Barone Savino Zamagnae la storia della sua tragica fine. È proprio in questo Palazzo, infatti, che il barone trovò la morte, in una notte in cui – come sua abitudine – volle esercitare lo Ius primae nocti, famigerato diritto del Signore feudatario di giacere la prima notte con la sposa di un proprio sottomesso. Zamagna venne ucciso da Gianlorenzo la Monica per difendere la giovane nuora dall’arcaica abitudinefeudale, travestendosi da sposa ed aspettando il barone nel talamo nuziale e pugnalandolo a tradimento.

Lascia un commento

due + 8 =

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.