Sanità, il ministro Grillo dice No al doppio ruolo governatore-commissario

Il ministro: “in Campania c’è stata tantissima illogicità organizzativa e programmatoria”

Salerno, 11 luglio – No ai governatori-commissari della sanità, ribadisce a Scafati il ministro Giulia Grillo. “Che competenza ha un presidente di Regione per fare il commissario? Ce lo siamo chiesti? Bisogna assicurare al cittadino la qualità. E nel momento in cui si commissaria la Regione, si sta mettendo nelle mani di una singola persona che deve risolvere tutti i problemi che gli altri non hanno saputo risolvere. E come lo può fare uno che deve fare anche il presidente della Regione? Mi pare un pochino complicato e anche leggermente ambizioso”.

Più in generale, ha concluso il ministro Grillo, “in Campania c’è stata tantissima illogicità organizzativa e programmatoria. Non si possono costruire ospedali e poi smantellarli. La sanità è stata per troppo tempo, e lo è ancora secondo me, una sorta di terreno di scorribanda politica. Io sono fortemente contraria a nomine politiche nella sanità perché si finisce che chi viene nominato non risponde al cittadino ma a chi l’ha nominato. Questo legame va scisso”.

Lascia un commento

9 + 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.