Ischia per Sant’Anna, torna la processione via mare delle “partorienti”

Festa a gli scogli di Sant’Anna, ottantaseiesima edizione giovedì 26 luglio, dalle 21, con la sfilata di cinque barche allegoriche ispirate alla canzone napoletana

Ischia – Tutto pronto per la grande Festa a mare agli scogli di Sant’Anna di oggi giovedì 26 luglio con la sfilata delle barche nella baia di Cartaromana, lo spettacolo di fuochi d’artificio e l’incendio del Castello Aragonese. In programma anche un evento di musica napoletana con Fiorenza Calogero, Valerio Sgarra e Romolo Bianco con i classici alla musica popolare. Sul palco anche tanti ospiti del mondo dello spettacolo come Gianfranco D’Angelo, Sergio Vastano, Patrizia Pellegrino, Stefano Masciarelli e Tosca D’Aquino.

Ieri invece è andata in scena la suggestione senza tempo della Processione via mare delle partorienti verso la graziosa chiesetta che affaccia sul castello aragonese. Si è trattato senz’altro di uno dei momenti più intimamente profondi della Festa, in cui la fede e il pathos guadagnano un palcoscenico suggestivo, incastonato in una delle baie più belle del mondo.

L’appuntamento era per le 19 al pontile della Corteglia, a Ischia Ponte, dove i fedeli potranno usufruire di un servizio via mare gratuito grazie alla cooperativa Marina di Sant’Anna. Alle 19.30 la santa messa, officiata dal vescovo della Diocesi di Ischia, Pietro Lagnese, proprio nel sagrato della chiesetta, costruita nel 1499 e legata già in epoca rinascimentale a Sant’Anna, cui si appellò – secondo alcune fonti – donna Laura da Sanseverino, moglie di Innico II d’Avalos, governatore dell’isola, per condurre in porto una difficile gravidanza. E così le donne isolane in cerca di maternità hanno, nei secoli, avuto come riferimento imprescindibile la piccola chiesa, da raggiungere via mare su gozzi parati a festa: una tradizione che s’è poi tradotta nell’istituzionalità della Festa a mare agli scogli di Sant’Anna, che quest’anno la omaggia con la mostra itinerante di Lucia De Luise (che ha immortalato alcune partorienti isolane) e che celebra la sua ottantaseiesima edizione giovedì 26 luglio, dalle 21, con la sfilata di cinque barche allegoriche ispirate alla canzone napoletana.

Da non perdere l’appuntamento del venerdì mattina, venerdì 27 luglio, che lancia un forte messaggio per la tutela e la pulizia della baia di Ischia Ponte. Il 27 luglio di mattina appuntamento con associazioni del territorio e volontari per pulire gli scogli e i fondali dell’area che ha ospitato l’evento, organizzato in collaborazione con l’Area Marina Protetta “Regno di Nettuno”.

Gli appuntamenti del 25 e 26 luglio 

25 luglio 2018

  • ore 19:00 Pontile del Castelletto – Processione a mare delle partorienti – Da Ischia Ponte per la Chiesetta di Sant’Anna
  • ore 19:30 Chiesetta di Sant’Anna – Messa celebrata dal Vescovo di Ischia

26 luglio 2018 

  • ore 21:00 Baia di Cartaromana – Festa a mare agli scogli di Sant’Anna – Sfilata barche allegoriche
  • ore 22:00 circa Spettacolo di fuochi e incendio del Castello Aragonese

27 luglio 2018

  • in mattinata Pulizia delle scogliere e dei fondali

Lascia un commento

quattro × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.