Bonifica di Bagnoli, il ministro Lezzi: “Restituiremo ai napoletani una spiaggia libera e pulita”

Visita a Bagnoli del ministro per il Sud Barbara Lezzi, contestata al suo arrivo dagli attivisti del comitato Bagnoli Libera

Napoli, 26 luglio – “Restituiremo ai napoletani una spiaggia libera e pulita”. A dirlo il ministro per il Sud, Barbara Lezzi, durante una conferenza stampa tenuta presso il palazzo della Prefettura di Napoli. Lezzi, che oggi ha visitato l’area ex Italsider di Bagnoli, al suo arrivo è stata contestata dagli attivisti del comitato Bagnoli Libera. “Noi siamo quelli che in questi anni hanno combattuto il governo del centrodestra e quelli che si sono alternati su Bagnoli – ha spiegato Edoardo Sorge, esponente del comitati civico Bagnoli Libera –. Questo nuovo governo che dovrebbe essere a guida cinquestelle in un collegio che ha eletto anche Roberto Fico, oggi presidente della Camera, è la stessa forza politica che diceva di essere contro il commissariamento, contro l’articolo 33 e i piani urbanistici speculativi. Invece oggi assistiamo al fatto che il ministro Lezzi che dovrebbe essere in testa alla cabina di regia del commissariamento, viene a Bagnoli con le stesse modalità che abbiamo visto in questi anni, ovvero gli incontri nelle stanze chiuse, senza interpellare il territorio”.

“Noi chiediamo urgentemente che il ministro Lezzi, il ministro Costa e tutto il governo vengano a Bagnoli ad ascoltare i cittadini e il territorio non solo l’assemblea popolare perché vogliamo aver con urgenza chiarezza sui tempi, coperture finanziarie, sulla bonifica che ancora non è partita”, ha concluso l’esponente del comitato Bagnoli Libera.

“Vi aspetto martedì alle 15 a Roma al ministero, l’ufficio è grande vi aspetto”, ha affermato Lezzi dopo aver ascoltato i manifestanti. “Conosco bene l’importanza di un percorso partecipato, io vengo dal Salento”, ha aggiunto.

Dopo la visita a Bagnoli il ministro per il Sud è tornato in Prefettura dove questa mattina ha avuto un incontro, tra gli altri, con il sindaco de Magistris. “Tra le varie cose – ha spiegato de Magistris – ho sottolineato l’assoluta necessità che in legge di bilancio si trovi la copertura per la bonifica integrale di Bagnoli. È un obiettivo strategico e non posso neanche immaginare come ipotesi astratta che il Governo non la finanzi”.

Il colloquio tra il ministro e il sindaco è durato una mezz’ora. Durante il colloquio si è discusso anche di altri temi rispetto ai quali de Magistris all’inizio della prossima settimana farà pervenire “un quadro dettagliato di tutti i dossier in corso nella città di Napoli”. “Abbiamo posto le basi per una positiva cooperazione su tutti i tavoli di competenza del ministro”, ha concluso il primo cittadino.

Lascia un commento

quattro × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.